Villa Panza è una villa settecentesca che spalanca le finestre su di un classico giardino all’italiana. All’interno del sue sale è raccolta una collezione di opere contemporanee americane. L’associazione “A Maria” organizza una gita per trascorrere una giornata tra arte e natura, le passioni di Maria.

Villa Panza e le sue bellezze

La solzese Maria Riboli, oltre ad essere una grande appassionata d’arte, amava dipingere e lavorare la creta. Frequentava l’atelier “La Cipolla”, seguendone i corsi e partecipando alle visite d’arte che il gruppo organizzava. L’iniziativa di quest’anno, prevista per il 5 maggio, offre la possibilità di trascorrere una domenica in famiglia. Saranno difatti disponibili due opzioni, l’opzione adulto con pullman, ingresso alla villa e visita guidata a cura di Arianna Mancini del laboratorio “La Cipolla”, al costo di 30 euro e l’opzione bambino che, al costo di 10 euro, includerà pullman, ingresso, visita guidata ed un laboratorio. Si potrà pranzare nel ristorante interno alla villa oppure nell’apposita area pic-nic. E’ possibile iscriversi già da ora presso la biblioteca di Solza in piazza Bartolomeo Colleoni.

Ricordando Maria

Maria Riboli è scomparsa il primo luglio 2016 durante la strage di Dacca in cui persero la vita nove italiani. Da allora amici e parenti, hanno deciso di fondare un’associazione che possa lanciare un messaggio di pace. L’associazione si occupa di creare momenti d’incontro, manifestazioni e collaborazioni con il territorio per contrastare l’odio generato dal terrorismo tramite la cultura.