Si chiama Un fiore per Villa Greppi e per due domeniche apre i cancelli del Parco di Villa Greppi di Monticello Brianza e permette ai visitatori di cogliere i narcisi e i tulipani piantati lo scorso autunno. Si tratta della nuova iniziativa promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi: il 7 e 14 aprile si potranno ammirare i giardini fioriti, trascorrere del tempo tra la natura e la storia della Villa brianzola e, novità assoluta, portare con sé qualche splendido fiore. Aperto dalle 15 alle 18, il Parco si presenta, oggi, ancor più colorato grazie ai narcisi e ai tulipani cresciuti in questi mesi: un luogo in cui perdersi tra i giardini e gli alberi secolari, tenuto in ordine durante l’anno dagli studenti del corso di Florovivaismo della Fondazione Enaip Lombardia, che ha sede proprio nelle ex scuderie di Villa Greppi.

“Un fiore per Villa Greppi”

Un progetto, Un fiore per Villa Greppi, che alla volontà di offrire ai visitatori la possibilità di vivere il Parco aggiunge anche un intento conservativo: le donazioni libere che saranno lasciate da chi deciderà di cogliere e portare con sé i fiori saranno utilizzate, infatti, per la cura del Parco e per il recupero delle strutture della Villa.

Marta Comi, presidente del Consorzio Villa Greppi

«Un fiore per Villa Greppi – spiega Marta Comi, presidente del Consorzio Villa Greppi – è il nostro nuovo progetto per far vivere il parco e per aiutare Villa Greppi a mantenere la cura per gli esemplari storici presenti e per le strutture della Villa che ospitano gli eventi culturali. Villa Greppi offre i suoi fiori e chiede una donazione libera a chi vuole raccogliere il proprio bouquet di narcisi e tulipani. Tre pomeriggi di primavera da vivere nel parco per passeggiare o sostare con un libro ai piedi del secolare cedro del libano, ammirare la fioritura delle camelie e delle magnolie e immergersi nell’atmosfera della natura che si risveglia».

Leggi anche:  Novate ha salutato Leda Donato Rizzi, un'artista col sacro nel cuore

 

Per ulteriori informazioni www.villagreppi.it