Sono stati presentati ufficialmente ieri a Teglio i weekend dei “Sapori d’autunno”. La data della presentazione non è stata scelta a caso perché dà il via il conto alla rovescia per un evento che scatterà ufficialmente il 7 settembre.

Teglio presenta le sue eccellenze

Sua maestà il pizzocchero e la sua corte, colorata, profumata e, soprattutto, saporita, un caratteristico borgo alpino che mantiene inalterato il suo fascino antico, la magia dell’ultimo scorcio d’estate che si tramuta in autunno, iniziative ed eventi collaterali. Manca soltanto un mese all’appuntamento con “Sapori d’autunno a Teglio”: molto più di un evento gastronomico, una manifestazione che valorizza il centro tellino partendo dai suoi tesori. I Pizzoccheri con tutta la filiera, dal grano saraceno all’arte culinaria, passando per la tipicità degli ingredienti, gli altri piatti della tradizione valtellinese, chiese e palazzi, tradizioni e natura. Una manifestazione che, negli anni, ha visto crescere gli estimatori, fino al grande successo dell’edizione 2018: partecipata come mai prima, gradita e apprezzata, allargata ai turisti provenienti dalle regioni del centro Italia. L’iniziativa promossa dai ristoratori di Teglio, e sostenuta dal Comune, con la collaborazione del Consorzio Turistico Media Valtellina, vede la partecipazione di associazioni e sodalizi attivi in paese a cominciare dall’Accademia del Pizzocchero e dell’Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio.

La presentazione ufficiale

La manifestazione è stata presentata ufficialmente ieri, a un mese dall’inaugurazione, nella sala consiliare del comune di Teglio. “Il nostro paese ha molto da offrire – ha esordito l’assessore al Turismo e alla Cultura Laura Branchi – e grazie all’iniziativa dei ristoratori abbiamo l’opportunità di proporre tutto ciò che abbiamo. Le persone che arriveranno, oltre al pranzo nei ristoranti, potranno godersi Teglio”. Il portavoce dei ristoratori Fabio Valli ha ricordato gli esordi di “Sapori d’autunno a Teglio”, proposta per la prima volta alla fine degli anni Novanta per il solo mese di settembre, e la crescita costante fino alla formula attuale, ormai presa a modello per iniziative analoghe in altre località della provincia di Sondrio. Sono previsti tredici fine settimana per ventisei giornate complessive, dal 7 settembre al 1 dicembre, con menù degustazione che cambieranno per offrire agli appassionati del buon mangiare e del buon bere piatti della tradizione a base di prodotti tipici locali. “Sapori d’autunno a Teglio” come di consueto si declina in due momenti, “Il Pizzocchero d’oro” e i “Weekend del gusto”, con quest’ultimo che a sua volta si apre ai funghi, alla cacciagione e ai sapori autunnali. Quattro menù diversi a caratterizzare ciascuno l’avanzare delle stagioni con i Pizzoccheri dell’Accademia a unirli tutti. Durante i tredici weekend, in alternativa alle proposte del periodo, si potrà degustare il “Menù dell’Accademia”. “Ringrazio tutti i nostri sostenitori, un’ottantina fra enti pubblici e operatori privati – ha detto Valli -. La nostra proposta risponde alle nuove richieste dei turisti che si muovono con maggiore frequenza ma per periodi sempre più brevi: come ristoratori siamo molto soddisfatti perché l’autunno è ormai una seconda estate per l’affluenza”. Il direttore del Consorzio Turistico Media Valtellina Gigi Negri ha evidenziato l’importanza della collaborazione: “Siamo orgogliosi di partecipare all’organizzazione di questa manifestazione che parte dai Pizzoccheri per promuovere tutti gli altri prodotti tipici e il territorio – ha sottolineato -. L’unione fa la forza, e a beneficiarne sono le strutture ricettive dell’intero mandamento, non soltanto di Teglio”.

Leggi anche:  Domani Oto Lab si illumina con Xmas Lab

Un appuntamento per i turisti del gusto

Turisti del gusto e convalligiani troveranno tante opportunità per scoprire Teglio e per trascorrere ore serene dopo aver consumato pranzo o cena in uno dei dieci ristoranti e dei due agriturismi che hanno aderito all’iniziativa. Passeggiate a piedi o in bicicletta, visite guidate o libere a palazzo Besta, alla torre medievale, a palazzo Piatti Reghenzani, alla chiesa di S. Eufemia, mercatini, intrattenimento musicale e spettacoli. Il weekend d’esordio, dopo l’inaugurazione di sabato 7 settembre, alle ore 11.30, nel giardino di palazzo Piatti Reghenzani, sarà caratterizzato da “I giorni del grano saraceno”, a cura dell’Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio, con dimostrazioni, degustazioni e visite guidate al Mulino Menaglio, a sottolineare la centralità di un’attività tradizionale del paese che ne ha segnato la storia. “Per l’inizio di settembre avremo i campi in fiore, sarà uno spettacolo – ha detto il presidente Riccardo Finotti -, merito dei nostri associati che con fatica e passione coltivano il grano saraceno rinnovando un’antica tradizione. Crediamo sia importante mantenere una filiera locale, produrre e divulgare per coinvolgere i consumatori: questo è il nostro impegno”.

I pizzoccheri di Teglio e l’Accademia

Dal grano saraceno alla preparazione delle famose tagliatelle con due concorsi, “Master Pizzoccheri” e “Junior Master Pizzoccheri”, in programma rispettivamente domenica 15 e domenica 22 settembre, organizzati dall’Accademia del Pizzocchero, per esaltare le caratteristiche peculiari del piatto tipico e misurare l’abilità di provetti chef. “Il nostro scopo come Accademia è quello di valorizzare i Pizzoccheri – ha sottolineato il presidente Flavio Bottoni – Uniti siamo vincenti. Lavoriamo tutti insieme per valorizzare il contesto provinciale e gli altri prodotti tipici come il Valtellina Casera, ingrediente fondamentale dei Pizzoccheri, e i vini rossi in abbinamento”. Sinergia e unione d’intenti per una manifestazione che, partendo dalla tradizione enogastronomica, valorizza Teglio e l’intera provincia. Proposte per tutti, adulti e bambini, che potranno abbinare all’esperienza culinaria una o più delle tante iniziative che verranno promosse in particolare nei fine settimana di settembre e ottobre, più favoriti dal clima. Inoltre, come negli anni scorsi, chi volesse allungare a due o tre giorni la permanenza a Teglio come molti turisti hanno fatto in particolare lo scorso anno, sono stati predisposti speciali pacchetti turistici per soggiornare in paese e per scoprire la Valtellina.

Per saperne di più su date e menù

Date, menù, ristoranti ed eventi collaterali sono elencati sul sito internet www.saporidautunnoteglio.it oltre che sul volantino distribuito in duecentomila copie in tutta la Lombardia, nelle regioni limitrofe e in Svizzera, e per informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Turistico di Teglio (0342-782000). Per prenotare pranzi o cene si possono contattare i ristoranti e gli agriturismi.