Tradizionale celebrazione in occasione del 76esimo anniversario dalla battaglia di Nikolajewka. La messa presieduta dal prevosto don Luigi Peraboni si è tenuta in chiesa parrocchiale a Merate nella serata di venerdì 25 gennaio. Presenti diversi sindaci del territorio, tra cui il sindaco di Merate Andrea Massironi, il sindaco di Lecco Virginio Brivio e i rappresentanti della autorità militari. La presenza maggiore, ovviamente, è stata quella delle penne nere che hanno letteralmente stipato la chiesa parrocchiale.

Nikolajewka ricorda gli orrori della guerra

Ricordare l’anniversario di Nikolajewka significa riportare alla luce una ferita ancora sanguinante. «La battaglia è stata combattuta tra Russia e Ucraina. Geograficamente lontana ma vicina al cuore di ognuno di noi – ha spiegato il sindaco di Merate Andrea Massironi – Molti in quell’inverno hanno perso dei parenti. Ricordare questo fatto permette di riflettere sugli orrori della guerra e di ricordare tanti cari amici che non sono più tornati a casa. Oggi la pace in Europa è minacciata da nazionalismi preoccupanti. Nikolajewka ricorda quanto sia prezioso e fragile il dono della pace». La serata si è degnamente conclusa con l’esibizione del coro Stelutis di Brivio.

Leggi anche:  Asst Lecco: sciopero del personale il 4 ottobre

Il servizio completo sul Giornale di Merate in edicola da martedì 29 gennaio 2019.