Anche quest’anno Sonica Associazione con il patrocinio del Comune di Mandello del Lario organizza “Sonica Festival” giovedì 29, Venerdì 30 sabato 31 agosto. Appuntamento in piazza del mercato a Mandello del Lario.
La formula è sempre la stessa: concerti live con ospiti nazionali e internazionali, animazione grandi e piccoli, buona cucina.

Sonica Festival

Le novità di questa edizione sono molte, sicuramente è importante dire che gli organizzatori si sono impegnati per garantire l’ecosostenibilità dell’evento utilizzando materiali biodegradabili per quanto riguarda tutti i prodotti monouso. Anche se il 100% Plastic free è un obiettivo lontano per la quindicesima edizione l’Associazione riuscirà a garantire un buon 95%. Si tratta di un passo importante e obbligato.

Grande attesa per i Sud Sound System

Terron Fabio, Nandu Popu e Don Rico ovvero i Sud Sound System. Sono senza dubbio loro gli artisti più attesi di questa edizione di Sonica. A a 15 anni dall’uscita del brano Sciamu a ballare, che dà il nome al loro tour che sabato 31 farà tappa a Mandello, i maestri della dancehall italiana promettono uno show carico di emozioni, tanta reggae music in salentino style e vibrazioni positive, le stesse che portano in giro per il mondo dai primi anni ’90, quando iniziò una carriera ormai quasi trentennale ricca di grandi successi. Il gruppo ripercorrerà sul palco 28 anni di storia con una scaletta ricca di colpi di scena e brani che hanno emozionato grandi e piccini, rivoluzionando una terra che della musica ha in seguito fatto la sua punta di diamante
insieme all’immensa cultura millenaria.

Omar Souleyman

Venerdì invece  sul palco di Sonica festival ci sarà Omar Souleyman.

Omar Souleyman è un’artista siriano nato nel villaggio di Tell Tamer vicino alla città di Ra al-‘Ayn nella regione nord-orientale della Siria, inizia la sua carriera negli anni novanta come cantante ai matrimoni nella provincia di Hassaké, registrando centinaia di cassette dal vivo distribuite a livello locale. L’artista viene notato dal produttore e musicista californiano di origini irachene Mark Gergis, che nel 2006 pubblica Highway to Hassake, una raccolta di brani di Souleyman per l’etichetta Sublime Frequencies. Da allora l’artista siriano è stato invitato a esibirsi in numerosi festival internazionali (festival di Glastonbury, Chaos in Tejas, Paredes de Coura, Way Out West festival di Göteborg, Roskilde Festival, One Love Festival di Istanbul, C2C di Torino, Sónar Barcelona ecc) e ha suonato al Nobel Peace Prize Concert di Oslo nel dicembre 2013. Nel 2011 ha realizzato tre remix dall’album Biophilia di Björk inseriti all’interno delle Crystalline Series. Oggi l’artista siriano ha centinaia i milioni di visualizzazioni su youtube.

Leggi anche:  Incontro con l'autore a Merate, Bonanomi presenta "Il manoscritto del tempo"

Dario Rossi

In apertura a Omar Souleyman un altro importante artista romano famoso in tutto il mondo: Dario Rossi. Con quasi 500.000 mi piace in Facebook e conosciuto in tutto il mondo come uno dei migliori street drummer, Dario Rossi rappresenta un unicum nella scena musicale elettronica per il modo assolutamente originale che ha per produrla: il suo set composto da secchi, pentole e altri oggetti riciclati è ormai virale e dal 2015 il suo tour tocca incessantemente tutte le più importanti capitali e festival: Budapest (Sziget Festival), Bruxelles, Oslo, Copenaghen, Praga, Parigi, e Barcellona, dove si è esibito ancora una volta come atto di apertura del famoso dj Luciano.

Babbutzi Orkestar

Giovedì infine l’organizzazione ha deciso di organizzare una grande festa di compleanno per celebrare i 15 anni del festival, sul palco ci saranno i Babbutzi Orkestar e i loro ritmi balkan.

Altra novità della quindicesima edizione sarà l’evento Skate Contest presso lo skate park dei giardini pubblici organizzato in collaborazione con l’Asd Vibes nel pomeriggio di sabato (h.16.00)