E’ in programma questa sera, lunedì 4 febbraio, alle 20.45, nel salone dell’oratorio, l’incontro con il regista Marco Ongania, promosso dall’associazione culturale Il Grinzone, con il patrocinio di Comune e Parrocchia.

Stasera in Valle anteprima di “Tomato Flower”

Nel corso della serata il regista racconterà l’esperienza vissuta a Los Angeles in occasione della presentazione negli Usa del Fil «Il Cielo in me» sulla vita di Antonia Pozzi realizzato con Sabrina Bonaiti . Successivamente verrà proiettato in anteprima il nuovo cortometraggio “Tomato Flower”, un orto di pomodori e un segreto sepolto sottoterra. Recentemente Ongania è stato in America – a Las Vegas – per presentare il film, in particolare alle comunità di italo americani

Marco Ongania

Regista mato a Lecco nel 1977, dopo gli studi tecnici e ingegneristici studia regia alla Civica scuola del Cinema di Milano, seguendo contemporaneamente laboratori teatrali. Dal 2004 è regista per una compagnia teatrale del territorio. Dal 2003 al 2008 collabora con il Centro Multimedia della Provincia di Lecco, producendo diversi cortometraggi in ambito scolastico. Con il cortometraggio “Chiudi gli occhi” vince per la miglior regia al festival scuole di Napoli piazzandosi in seguito al secondo posto nella sezione scuole del festival di Giffoni. Nel 2009 fonda la Emofilm, con la quale realizza e produce spot pubblicitari, documentari, cortometraggi e servizi televisi e per il web. Tra il 2010 e il 2013 realizza tre documentari in coregia con Sabrina Bonaiti. Tra il 2012 e il 2013 con il cortometraggio “Audition”, vince il Luccio d’oro al Festival di Lovere, il Silver frame al festival di Imperia, e il premio come miglior cortometraggio al festival di Offanengo e di S.Giorgio Canavese. In seguito “Audition” viene selezionato al Sofia International Film Festival 2013. Nel 2013 realizza il museo multimediale permanente J23 dedicato a papa Giovanni XXIII.

Leggi anche:  Elezioni Europee 2019, Fiocchi: "Io sono l'anti Brambilla"