In occasione della Festa della Famiglia anche a Novate sono stati ricordati gli anniversari di matrimonio. La messa solenne di domenica 28 gennaio è stata presieduta da don Biagio Fumagalli, cappellano dell’ospedale cittadino.

Dio è in ogni casa e in ogni famiglia perché sta innanzitutto nelle persone

“Ogni famiglia è una piccola chiesa, un tempio dove la presenza di Gesù è viva. Questo è possibile perché Dio è nascosto in ogni nostra casa, in ogni nostra famiglia. Un Dio che sta innanzitutto nelle persone e che si trasmette con l’esempio”. Così don Biagio Fumagalli, cappellano dell’ospedale di Merate, ha esordito nell’omelia. Una famiglia al giorno d’oggi sempre più in crisi. L’incertezze economiche, i costi sempre crescenti, la fragilità dei rapporti interpersonali e la debolezza delle relazioni talvolta sembrano distogliere i più giovani dal costruirsi una propria famiglia, anche se “con pazienza, tempo e buona volontà forse potremo riconquistare il vero significato del matrimonio inteso come Sacramento”.

Dai cinquanta ai quindici anni. Sedici le coppie di sposi che si sono di nuovo scambiati le fedi nuziali

Carena Paolo e Lavanzini Fiorella – 50esimo

Leggi anche:  Estate insieme over 60: gli appuntamenti di fine agosto e la Festa di fine estate

Genova Gianni e Giovannacci Adriana – 50esimo

Sottocornola Gianmario – Massironi Giuseppina – 50esimo

Vedani Vincenzo e Cagnacci Lucia – 50esimo

Ghezzi Giuseppe e Sala Antonia – 45esimo

Invernizzi Ambrogio e Cogliati Maria – 45esimo

Dell’orto Ambrogio e Gariboldi Antonella – 40esimo

Andrian Antonio e Valnegri Piera – 35esimo

Colombo Claudio e Casiraghi Anna – 35esimo

Cantù Marcello e Agnesina Mirella – 25esimo

Davolio Danilo e Colombo Paola – 25esimo

Personeni Maurizio e Ghezzi Alba Rosa – 25esimo

Rocca Stefano e Motta Annalisa – 25esimo

Vesci Vincenzo e Sesana Silvia – 25esimo

Maggioni Paolo e Graceffa Carmen – 15esimo

Tuzon Oliver e Tuzon Darlyn – 15esimo

 

Il servizio completo sul Giornale di Merate in edicola dal 30 gennaio