Il debutto è stato rinviato dalla pioggia, che ogni anno non fa mancare la sua presenza in questa occasione, ma il programma è così fitto che non c’è di che annoiarsi. Sarebbe dovuto iniziare infatti nel fine settimana, con la Traversata delle Lucie e la serata al campeggio di Rivabella, il Palio di Chiuso, manifestazione giunta alla sua 33^ edizione.

Palio di Chiuso: taglio del nastro rinviato al 17

Purtroppo, però, il tempo inclemente ha scoraggiato gli organizzatori, così il taglio del nastro è stato rinviato a venerdì 17 maggio. Da quel giorno, dunque, nella cornice dell’oratorio del rione per dieci giorni, lecchesi e non solo potranno trascorrere qualche ora in compagnia grazie ai vari eventi, tutti dedicati alla memoria del Beato Serafino Morazzone. Venerdì si comincia con la «Caccia alla pepita di Cius» e l’apertura della cucina, che resterà attiva tutte le sere. Il giorno successivo, sabato 18 maggio, è in programma la gara di corsa «3 coi de Cius», seguita in serata dal Palo della cuccagna e dai pizzoccheri. Domenica, 19 maggio, ci sarà invece il pranzo degli anniversari di matrimonio, mentre il pomeriggio vedrà il tradizionale momento della Benedizione delle fragole, in ricordo del miracolo del Beato Serafino.
Il Palio proseguirà poi nella settimana successiva fino a domenica 26 maggio.