Ancora una settimana e Barzio si trasformerà per tre giorni in un vero e proprio paradiso terrestre per tutti gli appassionati di musica. Una sorta di «paese dei balocchi», all’interno della zona Sagra delle Sagre, che nell’ultima edizione ha chiamato a raccolta più di 40.000 appassionati grazie alla vasta offerta degli organizzatori di Nameless che anche per questa settima edizione soddisferà tutti i gusti musicali: dall’elettronica alla house, fino al rap e alla trap. Tre palchi che ospiteranno tantissimi artisti internazionali e nostrani, dando ampio spazio anche ai giovani talenti emergenti o già in rampa di lancio.

Nameless 2019 sarà un evento plastic free

Tante le novità per questa settima edizione, ma quella sicuramente che incuriosisce di più è che Nameless sarà plastic free. Gli organizzatori, infatti, hanno deciso di dare un forte impulso al tema della sostenibilità ambientale visto che da sempre hanno legato l’immagine del festival alla naturale bellezza dell’area che lo ospita. A partire da questa edizione così Nameless sarà il primo grande festival italiano ad abolire completamente l’uso della plastica, sostituendola unicamente con contenitori biodegradabili per cibo e bevande. Da qui è nato il motto «New leaf», il percorso che porterà il festival, nei prossimi anni, a essere un evento completamente a impatto zero per il territorio in cui è ospitato.

Nuovo campeggio per il pubblico

Un’altra interessante novità di quest’anno è che verrà allestito un nuovo campeggio per il pubblico del festival in collaborazione con «The Pop-Up Hotel». Si tratta di un campeggio unico che offrirà la sensazione di libertà di una tenda e allo stesso tempo quella di comodità di un hotel. È un progetto esclusivo in grado di creare allestimenti temporanei di camere a impatto zero che si integrano perfettamente con l’ambiente circostante, fornite di arredi confortevoli e ricercati, per garantire una connessione unica tra natura, evento e privacy.
Tante novità dunque per la settimana edizione di Nameless che punta a ripetere i numeri record dello scorso anno con oltre 40.000 presenze nei tre giorni di festival.

Il programma e gli artisti

Tanti artisti internazionali e italiani sono pronti a darsi il cambio sui tre palchi di Nameless durante i tre giorni di festival. Si parte il 7 giugno con il palco principale «Lake Tent» che ospiterà le straordinarie performance di Don Diablo, deejay tra i più apprezzati al mondo; Alesso che ha da poco pubblicato l’album «Progressive EP»; Lost Frequencies che con «Are You With Me» nel 2014 ha scalato le classifiche di tutto il mondo; e l’italiano Benny Benassi, inserito da Rolling Stone tra i più grandi dj internazionali di sempre. Lo stesso giorno sul secondo palco, il Radio 105 Mountain Stage, l’attesa è tutta per Achille Lauro, artista rivelazione dell’ultimo festival di Sanremo con la canzone «Rolls Royce». A calcare il terzo palco, il Molinari Igloo Stage, saranno invece i Digitalism, duo di musica elettronica originario di Amburgo; Philippe Zdar dei Cassius, che si esibirà per la prima volta da solista proprio al Nameless; Bawrut; Mazay e Turboboys.

Leggi anche:  Alla scoperta dei castagneti da frutto di San Tomaso

Sabato 8

L’8 giugno sul palco principale ecco Alison Wonderland, bellissima dj e produttrice australiana. La sua musica si alternerà a quella di Gud Vibrations, la nuova etichetta discografica fondata da NGHTMRE e Slander; Salvatore Ganacci, produttore svedese di fama internazionale e Will Sparks, giovanissimo dj e producer tra i più promettenti e talentuosi al mondo. Le loro performance verranno anticipate da quelle di Shapov, Gammer, Cat Dealers, Nextars, oltre ai lecchesi doc SLVR e Reebs. Sul secondo palco da segnalare le esibizioni di Carl Brave, cantautore multiplatino che nel 2018 si è distinto con l’album «Notti Brave» raggiungendo i primi posti delle principali classifiche musicali; Ex-Otago, band genovese che ha conquistato il pubblico dell’Ariston durante il 69° Festival di Sanremo con il singolo «Solo una canzone».

Domenica

Infine il 9 giugno il Lake Tent farà scatenare l’intera arena con la musica dell’attesissimo Steve Aoki, il deejay e produttore nominato più volte ai Grammy. Sullo stesso palco anche The Bloody Beetroots, Merk & Kremont, K?D e tanti altri. Musica trap e rap protagonista, come sempre, nel Radio 105 Mountain Stage che ospiterà Capo Plaza, Dark Polo Gang, Nitro, Rocket Pengwin e tanti altri. Il Molinari Igloo Stage infine chiuderà il festival sorprendendo il pubblico con le performance dell’headliner Purple Disco Machine e non solo.