Nasce la prima edizione di «Molini a Porte Aperte», promossa da Italmopa, Associazione industriali Mugnai d’Italia.

Iniziativa unica

Un viaggio alla scoperta dell’eccellenza brianzola. Nel 1882, viene costruito il primo molino azionato da forza motrice elettrica. Al fondatore Federico Wyttenbach nei primi del Novecento subentra la famiglia Colombo che fa del molino una moderna realtà industriale e il cui marchio diverrà famoso per la qualità della sua farina.
L’evento vuole raccontare, attraverso la visita, i segreti dell’antica Arte Bianca. Dalle impareggiabili capacità dell’industria molitoria italiana nell’individuare, selezionare e miscelare le migliori varietà di frumento tenero, alla loro trasformazione in farine di varie tipologie in grado di rispondere a tutte le esigenze. In particolare salutistiche e nutrizionali, dei consumatori.

Programma

Verranno organizzati tour di circa 60 minuti. La prima parte sarà dedicata alla visita del molino e del laboratorio di analisi e controllo. Seguirà un confronto con i consumatori sui temi e sulle curiosità legate alle farine con una degustazione di focaccia presso l’Accademia della farina.
La visita si concluderà al factory store, dove potrete ammirare una breve mostra fotografica sulla storia del primo molino azionato dall’energia elettrica e visionare le varie tipologie di farina.

Leggi anche:  Sabato del villaggio, grande festa a Barzago

Come aderire

E’ possibile prenotare il proprio tour scrivendo a molinoaperto@molinocolombo.it oppure telefonando allo 039 9515129 interno 2, specificando nome, cognome, numero dei partecipanti, orario desiderato della visita e un numero di telefono per eventuali comunicazioni.
Sono previsti sette turni dalle 9 fino alle 17.30.