È un romanzo rivelazione del 2019, venduto prima in paesi quali gli Stati Uniti, la Germania o la Francia, opzionato per una serie televisiva e in seguito arrivato, nel maggio di quest’anno, anche sugli scaffali italiani, confermandosi presto come un best seller. Si tratta de leoni di Sicilia di Stefania Auci, scrittrice trapanese di nascita e palermitana d’adozione che domenica 17 novembre alle 11 sarà ospite de La Libreria Volante di Lecco per presentare un lavoro che, di pagina in pagina, intreccia l’ascesa commerciale e sociale della famiglia siciliana dei Florio e le tumultuose vicende private dei suoi membri, il tutto sullo sfondo degli anni che vanno dai moti del 1818 allo sbarco di Garibaldi in Sicilia.

Leoni di Sicilia: l’autrice del romanzo rivelazione del 2019 a Lecco

 

E non a caso il sottotitolo del romanzo è proprio La saga dei Florio: un’epopea che prende il via nel 1799, quando questa famiglia sbarca a Palermo da Bagnara Calabra. Paolo e Ignazio, fratelli, sono determinati e sanno quello che vogliono: raggiungere la ricchezza, essere potenti, arrivare in alto. In poco tempo «rendono la loro bottega di spezie – si legge nella presentazione del romanzo – la migliore della città, poi avviano il commercio di zolfo, acquistano case e terreni dagli spiantati nobili palermitani, creano una loro compagnia di navigazione… E quando Vincenzo, figlio di Paolo, prende in mano Casa Florio, lo slancio continua, inarrestabile: nelle cantine Florio, un vino da poveri – il marsala – viene trasformato in un nettare degno della tavola di un re; a Favignana, un metodo rivoluzionario per conservare il tonno – sott’olio e in lattina – ne rilancia il consumo».

Leggi anche:  Cristina Cereda a Paderno d'Adda sul 500° di Leonardo e il primo allunaggio

Leoni di Sicilia, la saga dei Florio

Un’ascesa rapida, incontenibile e che non tarderà a destare invidia e disprezzo tra quei palermitani che perseverano nel considerare i Florio degli stranierifacchini dal sangue che puzza di sudore. Una famiglia, ancora, che condivide il bruciante desiderio di riscatto sociale e che viene tratteggiata, qui, nel bene e nel male, tra doti eccezionali e fragilità. Dopo le ricerche condotte sul posto, tra biblioteche, archivi e possedimenti dei Florio, Stefania Auci riprende il filo di una storia vera e dà nuova vita a una famiglia fatta di uomini ambiziosi, di donne forti, di figli destinati a proseguire il lavoro dei padri.

Informazioni: l’ingresso è libero ed è possibile riservare un posto prenotando in libreria una copia del romanzo. Per ulteriori info: La Libreria Volante, via Bovara 30 – Lecco | t. 0341 1840524 | info@lalibreriavolante.it | www.lalibreriavolante.it.