La Strapagnano torna domani con la sua tredicesima edizione. La manifestazione ludico-motoria quest’anno, in occasione dei 500 anni dalla morte del genio toscano, va alla riscoperta di alcune note e curiosità locali che si intrecciano con l’eredità leonardesca.

Strapagnano sulle tracce di Leonardo

Per quanto riguarda il territorio, gli scritti più noti sono quelli relativi alla possibilità di rendere navigabile il corso dell’Adda da Brivio a Trezzo, per realizzare il sogno degli Sforza di permettere la navigazione ininterrotta tra il lago di Como e Milano. Tra i vari schizzi, ricordiamo la pianta idrografica dell’Adda, visibile nel Codice Atlantico, ma anche misurazioni, disegni di progetto, indicazioni finanziarie e note di spesa per la messa in cantiere.

Queste, e molte altre note e curiosità, verranno illustrate nella mostra che sarà allestita all’oratorio di Pagnano in occasione della Strapagano del 25 agosto, con altri pannelli indicativi sparsi lungo il percorso della camminata, sulle tracce di Leonardo.