La scultura nel XX secolo ripercorsa grazie alla produzione del pagnanese Giuseppe Mozzanica. Una conferenza volta a far conoscere da vicino la genialità di un uomo talvolta poco conosciuto e apprezzato nel territorio in cui ha vissuto e plasmato moltissime opere d’arte scultoree e pittoriche.

Giuseppe Mozzanica tra il vero e la perfezione

“Questione di forma: Giuseppe Mozzanica e la scultura del XX secolo”. Questo il titolo della conferenza che si è tenuta nella serata di giovedì 11 aprile nell’auditorium comunale di Merate. Relatrice illustre la dottoressa Elisabetta Parente, nota critica d’arte. La serata è nata dal desiderio di omaggiare un grande artista meratese la cui fama, in passato, ha raggiunto anche Venezia e Roma per diverse edizioni delle Biennali e Quadriennali d’arte. La conferenza è stata organizzata in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Merate e la Pro Loco cittadina. Il tutto grazie alla disponibilità della Fondazione Mozzanica di Pagnano con Ilvio e Dario Mozzanica, figli dell’artista. Presenti – oltre ai famigliari di Giuseppe Mozzanica – un pubblico di intenditori, Sara Frezzotti e Luca Codara, rispettivamente presidente e vicepresidente della Pro Loco di Merate.

Il servizio completo sul Giornale di Merate in edicola da martedì 17 aprile 2018.