Doppio appuntamento nella chiesa di Santa Marta a Lecco con la liturgia e il canto ambrosiano per la domenica della Palme: domani, domenica 14 aprile, alle 16, saranno cantati i Vespri e i partecipanti potranno unirsi alla straordinaria tradizione corale di Premana, comunità considerata come il più importante deposito di canto popolare dell’intero arco alpino.

I vespri delle Palme con l’antichissimo coro di Premana

Nel corso della cerimonia echeggerà, fra l’altro, l’inno «Vexilla regis prodeunt», parafrasato anche da Dante nella «Divina Commedia», e una possente intonazione del cantico «Magnificat». Come sempre, sarà offerto un breve momento di meditazione musicale, costituito da due delle più belle laude della tradizione premanese: «O bella mia speranza» e la toccante «Ave Maria». Alle 17.30 la celebrazione della consueta Messa in latino e rito ambrosiano tradizionale, presieduta da don Andrea Lotterio, parroco di Malgrate. I canti saranno affidati alle voci del coro Fonte Gaia diretto da Flora Anna Sprefafico, accompagnato all’organo da Emy Comi.