Venerdì sera alle 20.45 nella sala consiliare di Pontida sarà presentato “E le stelle brillano ancora”, il primo romanzo di Mattia Cattaneo. Ambientato nella Germania divisa dal Muro di Berlino, sarà occasione per conoscere il giovane talento, assistere alla lettura di alcuni dialoghi e soprattutto ripercorrere quel periodo storico che segnò la storia d’Europa.

Il romanzo di Mattia Cattaneo

Venerdì sera a Pontida sarà presentato «E le stelle brillano ancora», il romanzo d’esordio del giovane poeta e scrittore Mattia Cattaneo. Ad interpretare alcuni dialoghi la poetessa Annita Rota nel ruolo di nonna Hildegard e Sabrina Lorenzi nel ruolo di Elsa. Attraverso la narrazione lo scrittore invita il lettore a non fermarsi alla superficie delle cose ma ad approfondirle per cogliere la vera essenza dei rapporti umani.

Oltre il muro di Berlino

Ambientato nel periodo storico drammatico del Muro di Berlino la stesura ha richiesto un lavoro di ricerca e raccolta di documentazione. «Un periodo storico drammatico che non va dimenticato. Ripercorrere momenti storici drammatici e bui serve a non dimenticare» ha spiegato l’autore. “Ho cercato attraverso internet documenti dell’epoca, mappe cartacee che ritraevano la divisione per opera del Muro. Volevo capire quali fossero le differenze tra chi viveva nell’Ovest e chi nell’Est, il perché molte persone volevano lasciare l’Est per raggiungere l’Ovest, erano persone disperate in cerca di lavoro, di una speranza di vita migliore. Da qui ho ritenuto necessario realizzare una storia che raccontasse anche di questo”.

Leggi anche:  Oggi Oto Lab si veste d'autunno con FAL_LAB

Una trama che avvolge e che ispira

Dopo la fine di una relazione la giovane Elsa decide di far visita alla nonna Hildegard, fermandosi qualche giorno nella sua fattoria. Qualche giorno per ricaricarsi e superare lo stress tipico della quotidianità di un avvocato berlinese. Tuttavia in quei giorni riaffioreranno ricordi d’infanzia che porteranno le due donne a raccontarsi, a riscoprirsi ed a far luce su ombre e misteri del passato. Il perdono, la comprensione e la riconciliazione – in primis con se stessi – rappresentano i temi centrali del romanzo.

La donna come esempio

E nel romanzo si coglie il profondo rispetto che l’autore nutre verso la donna. Nonna e nipote a confronto, due generazioni con un passato diverso e per certi versi simile. Donne dal carattere forte e capaci di reagire alle avversità. Scelte importanti che spesso comportano sacrifici difficili da comprendere per gli altri, ma che si dimostrano necessari. “Credo che la società odierna, forse ancora un po’ troppo maschilista, dovrebbe imparare da loro”.

Il poeta e lo scrittore

Pur trattandosi del suo primo romanzo Mattia Cattaneo è già conosciuto apprezzato per le sue composizioni poetiche. Per conoscere la sua sensibile percezione del quotidiano basta leggere qualche componimento raccolto nelle pubblicazioni “Dritto al cuore”, “La luna e i suoi occhi” e “Tracce di me” edite da Antologica Atelier Edizioni«Troverete anche nel romanzo traccia del mio amore per la natura e per la poesia, passioni che faranno sempre parte di me» ha concluso Cattaneo.​​