Dove sciare? Nel periodo dell’anno in cui anche i lecchesi iniziano a pianificare i soggiorni sulla neve, il sondaggio Gente da Neve 2019 commissionato dall’agenzia viaggi online Expedia.it, può aiutarci a  individuare le località sciistiche da preferire non solo nei dintorni, ma anche più lontano. L’indagine è stata realizzata intervistando mille italiani equamente suddivisi tra Nord Ovest, Nord Est, Centro, Sud e Isole.

Dove sciare e… come arrivarci

La prima cosa che balza all’occhio è che gli sciatori sono, evidentemente, anche degli appassionati guidatori. Ben il 92% dei residenti nel Nord Ovest, infatti ha dichiarato di preferire l’auto a qualsiasi altro mezzo di trasporto per arrivare nella località turistica invernale preferita. Il 4% afferma che potrebbe invece scegliere l’aereo, mentre solo il 2% indica il treno come mezzo di trasporto.

Quanto tempo dedicare al viaggio?

Anche la variabile durata del viaggio è importante. Dalle risposte degli intervistati emerge chiaramente che nella grande maggioranza dei casi si è disposti a sopportare senza fatica dalle 3 alle 5 ore di trasferimento (48%). Interessante la percentuale di coloro che, pur di mettere gli sci ai piedi nella località desiderata, potrebbero affrontare anche un viaggio di 6-8 ore, il 18%. Pochi di più quelli che, al contrario, propendono per il viaggio breve di una o due ore (22%).

Dove sciare e per quante notti soggiornare

La vacanza mordi e fuggi è sempre più diffusa. Il 25% del campione prevede di concedersi fino a 5 o 6 notti in un anno nelle località sciistiche preferite per soddisfare la propria voglia di sport invernali. La maggior parte cambierà località a ogni week-end, ma non mancano anche gli affezionati alla classica settimana bianca. Qualcosa in più, il 27% degli intervistati, dichiara  che non supererà le 3-4 notti, mentre solo il 19% spiega che non potrà concedersi più di 1 o 2 pernottamenti in hotel.

Leggi anche:  Il Corpo musicale di Barzio si prepara a festeggiare Santa Cecilia

La parola all’esperto

“In Italia, soprattutto al Nord, gli sciatori sono fortunati perché possono decidere di concedersi una giornata sugli sci anche all’ultimo secondo. È anche vero però che se l’intenzione è quella di andare a sciare più volte all’anno, prenotare una notte in hotel potrebbe essere una buona idea. Sicuramente lo è per godersi anche le serate nelle località montane, tra spa, ristoranti tipici o aperitivi in rifugio, senza la fretta di dover tornare in città. Inoltre, così facendo invece di imbarcarsi in due viaggi in auto verso la montagna se ne farebbe uno solo, risparmiando in benzina e investendo invece in un break più rigenerante” ha dichiarato Michele Maschio di Expedia.it.

Partendo da Lecco, dove andare?

Rapportando gli esiti dell’indagine di Expedia.it nel Nord Ovest al solo territorio lecchese possiamo concludere che, volendo concedersi un week-end o una settimana bianca in montagna, da preferire sarebbero le località sciistiche delle Dolomiti e della Val D’Aosta, facilmente raggiungibili in 3-5 ore di viaggio, proprio come Bormio e Livigno in Alta Valtellina. Se invece si punta alla sciata di un giorno, nel raggio di un paio d’ore dalla città c’è l’imbarazzo della scelta.