Ogni azienda che si rispetti nel 2019 dovrebbe avere una pagina Facebook. Tutte le aziende vorrebbero avere una pagina con “tanti Like”. Fra il dire e il fare ovviamente c’è di mezzo il famoso “mare”. Aprire infatti una pagina Facebook non significa avere in automatico una serie di fan che la seguono. Fare la scalata in questo social network non è così facile e nemmeno scontato.

A differenza però di quello che molti dicono non necessariamente bisogna avere grandi capitali da investire. Se si ha infatti un’azienda media e il proprio obiettivo è pressoché locale è possibile in qualche maniera far da sé, investendo i capitali per il social media manager in altro. A comprare un po’ di promozione a pagamento con le Ads si è poi sempre in tempo anche facendo da sé.

È chiaro tuttavia che una pagina con 15 fan non attirerà di certo le attenzioni di altri seguaci. Per questo motivo è bene creare una buona base di fan cosicché la pagina appaia già di per sé interessante. Per partire con un buon numero di Like non serve comprare dal social, anche perché costerebbe parecchio, ma ci sono siti che si utilizzano appositamente. Il migliore sito per comprare like Facebook è anche quello che di fatto non ha nemmeno costi esorbitanti, a differenza di quanto si potrebbe pensare.

Cosa pubblicare sulla pagina dell’azienda

Per promuovere la pagina Facebook bisogna fare contenuti interessanti così da crearsi poi un’utenza fedele e interessata al brand seriamente. In questo modo sarà tendente a condividere anch’essa i contenuti dando il via al famoso e funzionale “passaparola”. Nel 2019 il passaparola è ancora uno dei metodi di promozione più efficaci e, soprattutto, a costo zero.

Leggi anche:  Fratelli Figini. Due partigiani, un circolo VIDEO

I contenuti devono quindi essere di qualità e ovviamente nuovi. La prima cosa a cui bisogna pensare è al target: chi si vuole raggiungere? Chi sono le persone interessate al brand e ai prodotti? In base a quello si faranno poi le varie uscite, utilizzando immagini e un linguaggio adeguati. Con i social si risponde ai bisogni degli utenti, ma si creano anche i bisogni. È chiaro che bisogna capire chi si ha di fronte.

Fondamentale è pubblicare in modo coerente e costante. Se si è inopportuni troppe volte si finisce col perdere i propri seguaci e riprenderli è una cosa quasi impossibile. La costanza è indispensabile per creare aspettativa, cosicché l’uscita del post e la conseguente lettura/visualizzazione diventi una routine per gli utenti.

Creare una relazione con i followers

L’interazione con i propri followers attraverso la pagina Facebook è un elemento indispensabile e un vantaggio che ha un grande potenziale per l’azienda stessa. Attraverso questa non solo si può promuovere il prodotto, informando sulle novità, sulle promozioni etc. ma si può anche capire che cosa il cliente vuole per creare un business ad hoc. Ci potrebbero essere infatti aspetti dell’azienda o del prodotto che si stanno ignorando e che si vedono solo dal punto di vista di chi ne usufruisce.

Le idee sono una delle cose più preziose che si possono ottenere con la pagina social: per questo è importante anche ogni tanto chiedere suggerimenti e pareri ai propri affezionati. Questo contribuirà oltretutto a farli sentire partecipi e vicini all’azienda. A questo proposito sarebbe importante anche metterci un po’ del proprio nel profilo: usando qualche foto del team, dell’azienda etc.