La Pro Loco di Pontida ha organizzato anche quest’anno l’immancabile appuntamento con la “Sagra dell’Uva”, che si terrà dal 27 al 29 settembre all’area feste.

Con la “Sagra dell’uva” Pontida dà il benvenuto all’autunno

A Pontida fervono i preparativi per la 14esima edizione della “Sagra dell’Uva”. La manifestazione organizzata dalla Pro Loco, in collaborazione con molte aziende vinicole e cantine del territorio, si terrà il prossimo week end, da venerdì 27 a domenica 29 settembre e si potranno degustare uve, vini locali e cucina tipica. L’area feste per tre giornate sarà allestita con balle di fieno, botti di vino, melograni, zucche, castagne per immergersi nell’atmosfera autunnale. Numerose sono le attività per grandi e piccini: degustazioni di vini, intrattenimento con animali della fattoria, esposizioni di prodotti tipici, laboratori. Durante la sagra sarà attivo un accurato servizio cucina e ogni sera, oltre al menù tradizionale verrà servito un piatto tipico. Le posate, inoltre, quest’anno saranno ecocompostabili.

Programma dettagliato

Venerdì 27 settembre: 18:30 apertura ufficiale della manifestazione, alle ore 19 degustazione di vini del territorio, si termina alle 20.45 intrattenimento musicale. Piatto tipico della serata: tris di lumache in umido e lumache trifolate con polenta.

Sabato 28 settembre: ore 16 esperienza di avvicinamento e cura degli asinelli dell’azienda agricola il Sogno di Chri, dalle 16 alle 18 animazione e giochi per bimbi con bagno di mais e spazio didattico sempre a cura dell’azienda il Sogno di Chri,  alle 18.30 premiazione 13esima edizione concorso fotografico “Pontida e i suoi colori”,  per le 19.30 è previsto un percorso alla scoperta dei vini del territorio con degustazioni, alle 20.45 intrattenimento musicale con la band Old Cadillac. Piatto tipico della serata: salsiccia e cipolle.

Leggi anche:  Commemorazione caduti con i ragazzi delle scuole FOTO

Domenica 29 settembre: dalle 11 alle 15.30 esposizione auto d’epoca, l’aria nel pomeriggio si riempirà di note irlandese con la band Alban Fuam, dalle 14 alle 18 macchinine radiocomandate a cura dell’associazione Too Drift di Calolziocorte, alle 15 laboratorio didattico artistico a cura dell’Ecomuseo Val San Martino, alle ore 17 è prevista un’esperienza di mungitura caprette a cura dell’azienda agricola Semulì, si conclude alle 20 con intrattenimento musicale di Luca e Anna. Per tutta la giornata: animazione con cavalli, attività assistita con gli asini, esposizione e mercatino di prodotti tipici di artigianato e agricoltura locale.  Piatto tipico della serata: coniglio con polenta.

La cucina è aperta venerdì dalle 19 alle 22, sabato dalle 19 alle 22.30, domenica per pranzo dalle 12 alle 14 e la sera dalle 18.30 alle 21.