Cinque benemerenze civiche e un encomio alla memoria. I riconoscimenti sono stati consegnati nel pomeriggio di oggi, venerdì 7 dicembre 2018, nell’auditorium comunale di Merate, in occasione della festa di sant’Ambrogio. Cerimonia quest’anno impreziosita dalle performance del neonato coro «Voci Bianche Merate Academy».

I  benemeriti: Carla Magni, Susanna Conti Terragni e Pier Castelli

La dottoressa Carla Magni, medico chirurgo in servizio all’ospedale san Leopoldo Mandic di Merate dal lontano 1988. Una grande professionista che nel 2010 ha fondato e assunto la presidenza dell’associazione Faresalute,  finalizzata al miglioramento della qualità della vita di tutti coloro che condividono situazioni di malattia e di disagio. Susanna Conti Terragni, invece, è dal 2003 presidente della scuola dell’infanzia di Merate Don Angelo Perego. Negli anni è stata un’abile guida per i suoi collaboratori tanto dal punto di vista didattico ed educativo, quanto dal punto di vista pratico e organizzativo. Altro volto noto della città Pierangelo Castelli – per tutti Pier Castelli –  vigile del fuoco in servizio a Merate dal 1979 e capo distaccamento uscente. Costretto da regolamento a lasciare il suo ruolo a sessant’anni di età, Castelli terminerà il servizio tra i pompieri nel marzo del 2019.

Luigi Cogliati, Associazione culturale e ricreativa meratese e il ricordo di Adriano Lavelli.

L’imprenditore Luigi Cogliati ha dato vita nel 1971 all’embrione dell’attuale Autocogliati Spa. E ancora oggi non smette di collaborare assiduamente e quotidianamente con i familiari e con tutto lo staff dell’azienda. Diverse le sedi Autocogliati attualmente attive. Tra le più note quella storica di Cernusco Lombardone, Merate, Garlate e Colico. Quinta benemerenza civica all’Associazione culturale e ricreativa meratese con sede in piazza don Minzoni. Nato nel 1999, il sodalizio si rivolge agli over sessanta per offrire momenti di socializzazione e di aggregazione. Alla guida, dopo lo storico presidente Gianni Ravasi, è subentrato Francesco Gerosa. Encomio alla memoria, infine, per Adriano Lavelli. Classe 1938, titolare dell’omonima impresa di onoranze funebri con sede a Merate, il suo nome è indissolubilmente associato in città alla passione per il calcio e al legame con l’Ac Merate di cui è stato vicepresidente dal 1992 al 2000 e membro del Cda dal 2000 al 2010. Ha sempre sponsorizzato allestimenti e addobbi per la piazza, per il Municipio e per la chiesa di Merate nelle occasioni più importanti.

Leggi anche:  Appuntamento... da paura con l'autore del thriller ambientato in Brianza

Il servizio completo sul Giornale di Merate in edicola da martedì 11 dicembre 2018.