Venerdì scorso l’associazione Cassago Chiama Chernobyl ha organizzato nel salone Don Guanella una serata di incontro con le famiglie ospitanti per illustrare i nuovi progetti.

Cassago Chiama Chernobyl: continuano i progetti di solidarietà

Non si ferma mai la macchina del sodalizio cassaghese che sta preparando tutto l’occorrente per una nuova donazione al villaggio di Chernigov . “Alla casa di riposo di Ponte Lambro abbiamo appena ritirato dei letti e siamo in attesa di ritirarne altri che consegneremo a breve” ha spiegato il presidente dell’associazione Armando Crippa.

Pronte ma in stand-by  sono invece le due ambulanze messe a punto e inaugurate lo scorso anno.  Da una disposizione emessa dall’Ucraina infatti si impedisce l’ingresso in Paese dei mezzi inferiori all’Euro 5 . “Il nostro ambasciatore è al corrente di questa problematica e si sta attivando per aiutarci a risolverla, così come l’onorevole Gian Mario Fragomeli. – ha spiegato Crippa- Speriamo di riuscire a consegnare questi mezzi che, anche se euro 2 e 3, sono necessari agli ospedali di Chernigov, per la salute dei nostri bambini” ha infine affermato il presidente dell’associazione.

Leggi anche:  Pirovano Live, le date di agosto

Sabato 21 ottobre in scena “Al mund de là gh’è negott de purtà”

In collaborazione con l’associazione Cassago Chiama Chernobyl, la compagnia teatrale Filodrammatica Juventus Nova presenta lo spettacolo “al mund de là gh’è negott de purtà”. Una commedia dai toni brillanti che tratta la storia di una povera signora che a causa delle scarse risorse economiche è costretta a cedere l’appartamento ad un uomo con pochi scrupoli. Un appuntamento quindi divertente e solidale che è sicuramente da non perdere. Lo spettacolo, a entrata libera, si terrà sabato 21 ottobre, alle 20.45,  nella sala parrocchiale Don G. Cattaneo de La Valletta Brianza.