Coraggio, parole e musica per lo spettacolo “Carta canta” di Manuel Ferreira ed Elena Lolli, con Max Latronico e Manuel Ferreira, in collaborazione con l’Orchestra di via Padova, quarto appuntamento di Alta stagione, la rassegna di Teatro Invito, in scena venerdì 8 febbraio alle 20.45 nello spazio di via Ugo Foscolo.

Nuovo appuntamento allo Spazio Teatro Invito

Manuel Ferreira, artista argentino da oltre 20 anni in Italia, con Massimo Latronico, musicista e fondatore dell’orchestra multietnica di via Padova di Milano ci conducono con parole e musica a riflettere sui diritti di cittadinanza e cittadini di seconda generazione. Ma chi sono gli italiani di seconda generazione? Sono i figli degli immigrati, sono nati e vissuti qui, hanno frequentato le nostre scuole, parlano la nostra lingua ma non sono italiani, non in automatico e non per la legge. Le loro storie, a volte amare, a volte paradossali, ci interrogano e ci mettono di fronte a un’Italia ”stanca e ferma”, indifferente, forse resistente, ai cambiamenti del nostro mondo. Sono state raccolte in collaborazione con la rete G2 di Milano e ci fanno riflettere sulla necessità di ripristinare la nostra idea di cittadinanza.

Leggi anche:  Anche quest'anno la Festa Alpina di Valgreghentino fa centro VIDEO

Carta canta: parole e musica per una nuova cittadinanza

“L’incontro con le seconde generazioni ci ha portato a chiedere a noi stessi, che la cittadinanza l’abbiamo già, se la nostra cittadinanza di permette ancora di esercitare i nostri diritti – spiegano le note di regia – oltre a raccontare chi la cittadinanza la sta ancora aspettando, raccontiamo anche storie di una cittadinanza, la nostra, che rischia di assottigliarsi”. Impossibile non chiedersi quale sia il futuro di un Paese che nega il cambiamento, in cui un’intera generazione cresce in una nazione che non può definire sua, tra due culture differente, alla ricerca di un’identità e del proprio posto nel mondo. Riflessioni in musica, con note e canti che evocano il Sudamerica, quell’Argentina dove così tanti italiani hanno cercato un tempo la loro fortuna…

Per info e prenotazioni: segreteria@teatroinvito.it 0341/1582439 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 17.

Biglietto intero euro 15, biglietto ridotto conconvenzioni euro 12, biglietto under 30 9 euro