Nel mese della Festa della Donna la Compagnia Stabile Carossia torna in scena con la commedia Candida, opera del 1895 di G.B Shaw presentata nell’ottica del tema «Donne in cammino». Lo spettacolo si terrà l’8 e il 9 marzo alle 21 e, in replica, domenica 10 marzo alle 16.

Candida, una commedia ironica e moderna

La pièce teatrale si distingue per intelligenza del testo, ironia dei dialoghi e grande modernità nella capacità dell’autore di tracciare profili umani essenziali che gli permettono di tratteggiare le incongruenze della società borghese. La direttrice della Compagnia Stabile Irene Carossia ricoprirà il ruolo della protagonista Candida e sarà affiancata dall’elegante Enea Montini ( che vestirà i panni di suo marito Giacomo Morell). Presenzieranno inoltre sul palco Dario Sicurello (che interpreterà il giovane poeta Eugenio) , Elena Crippa alle prese con il personaggio della segretaria Proserpina e un maturo e consapevole Daniele Comi nelle veci del padre di Candida.La scenografia ed i costumi, curati dalla costumista Anna Maria Mazzoni, offriranno ai presenti uno spaccato dell’epoca del testo.

Una mostra per le donne e una presentazione letteraria

Nel corso dell’vento sarà possibile ammirare la mostra dell’artista casatese Ada Mori “Donne in Cammino”. Al termine della replica domenicale verrà presentato al pubblico il libro «La medica e la strega», scritto dalla naturopata ed erborista appassionata di storia e archeologia sperimentale Giancarla Erba.

Leggi anche:  Donne in cammino, dignità femminile a Villa Mariani