Presentate tre nuove rassegne teatrali che caratterizzeranno l’estate lecchese: “La leggenda della Grigna” e “I luoghi del lago e dei colli”, promosse da Il Cerchio Tondo, e “Il Giardino delle Esperidi”, promossa da Campsirago Residenza.

La conferenza stampa nella sede di ACEL Service

Le rassegne teatrali sono state al centro della conferenza stampa che si è svolta ieri (12 giugno) alla sede di ACEL Service, che anche questa volta rimane il più grande sponsor. Il presidente Giovanni Priore, all’inizio della conferenza, ha voluto sottolineare l’impegno di ACEL nei confronti del nostro territorio: “ACEL Service è a fianco degli organizzatori di queste rassegne, che oltre a costituire un importante appuntamento culturale, sono anche un’occasione privilegiata per promuovere il territorio e farlo scoprire. ACEL Service non si limita ad offrire i propri servizi alle imprese e alle famiglie di questo territorio, ma si propone di valorizzare le migliori espressioni in ambito culturale e sociale, frutto della proposta di professionisti e associazioni”.
Il Consigliere provinciale delegato alla Cultura, ai Beni culturali e al Turismo Luigi Comi gli ha fatto subito eco: “Si tratta di una proposta culturale qualificata, offerta al pubblico della nostra provincia, che potrà usufruire di appuntamenti accattivanti, con eventi che sapranno riempire di voci, storie e personaggi gli spazi tradizionali del teatro e i luoghi naturali del Lago, della Valsassina e della Brianza”.

“La leggenda della Grigna”

Il direttore artistico Marco Randellini ha raccontato che “La leggenda della Grigna”, giunta alla sua 11esima edizione, si caratterizza per il ricco programma di appuntamenti per bambini e famiglie che si collocano nella tradizione del teatro dei burattini e del teatro di figura. Agli spettacoli più tradizionali se ne abbinano altri di carattere sperimentale, oltre ai laboratori tenuti dal maestro catalano Joan Rovira. Ben dieci i comuni coinvolti e, con essi, la Comunità Montana della Valsassina, il Parco regionale della Grigna settentrionale e la Fondazione Comunitaria del Lecchese, grazie al progetto di utilità sociale “Giorni Diversi”, con spettacoli e animazioni per bambini e ragazzi diversamente abili. Le compagnie nazionali coinvolte nella programmazione sono molte.

“I luoghi del lago e dei colli”

Non meno ricca appare la programmazione dell’altra rassegna di teatro di figura, “I luoghi del lago e dei colli”. La direttrice artistica Maura Invitti ha spiegato che la rassegna, arrivata alla 19esima edizione, si svilupperà su dieci comuni della Brianza e del circondario lecchese. Anche in questo caso sono previsti spettacoli di prestigiose compagnie nazionali a cui si alterneranno laboratori e giochi interattivi tenuti dal maestro catalano Joan Rovira. Capofila della manifestazione il comune di Robbiate, presente alla conferenza stampa con l’Assessore alla cultura Antonella Cagliani e il neo-consigliere Pietro Campana, che hanno evidenziato la qualità delle proposte e la capacità di coinvolgimento negli spettacoli di famiglie e bambini, oltre che della scuola.

Leggi anche:  Con la testa all'insù: ecco gli appuntamenti di stasera a Lecco VIDEO

“Il Giardino delle Espiridi Festival”

Alla quattordicesima edizione è infine giunto “Il Giardino delle Esperidi Festival”, che prenderà il via il 21 giugno con un convegno sul tema del “Teatro nel Paesaggio”, a cui prenderanno parte anche Cada Dia Teatro e Compagnia INTI, con l’obiettivo di definire una sorta di “manifesto” su questo affascinante argomento, che rappresenta da sempre il cuore di questa rassegna. Immerso nella natura del Monte di Brianza, “Il Giardino delle Esperidi Festival”, avrà anche quest’anno come cornice i boschi incontaminati, i meravigliosi paesaggi e le ville dei comuni di Colle Brianza, Ello, Galbiate, Olgiate Molgora e dell’antico borgo di Campsirago, come evidenziato dal direttore artistico Michele Losi. Il festival si snoderà per tre lunghi weekend di spettacoli di teatro, danza, musica e momenti di convivialità: cinque prime nazionali, sei perfomance di compagnie internazionali, un convegno su arti performative e paesaggio e tre laboratori di teatro nella natura aperti a tutti compongono il denso cartellone di quest’anno. Il primo appuntamento de “Il Giardino delle Esperidi Festival” avrà luogo nella Sala Civica di Olgiate Molgora dove si potrà assistere alla messa in scena dello spettacolo di Marco Ferro, “Il mio compleanno”, con la compagnia Riserva Canini. Ultima produzione di Campsirago Residenza, la performance teatrale coniuga il linguaggio dell’immagine animata attraverso il teatro d’ombre e la proiezione di sagome e acetati con la sonorizzazione in versione live.