Riso ossia Oryza Sativa: è un altro degli degli ingredienti più tipici della cucina lombarda. Esso, appartenente alle famiglie delle graminacee monocotiledoni, ben si adatta a tutti i tipi di terreno: cresce in quelli torbosi, salini, a basso pH e di recente bonifica. E’ una delle cinque specie alimentari fondamentali per il genere umano ed è la principale pianta coltivata sulla terra. In Italia (e in gran parte d’Europa) non può fare a meno dell’acqua nella quale la pianticina si sviluppa dalla primavera alla fine dell’estate, con un ciclo vegetativo fra i 150 e i 180 giorni. Per la fioritura occorre una temperatura intorno ai 30 gradi. In Lombardia è coltivato prevalentemente nella zona della Lomellina e del pavese dove, un tempo, migliaia di braccianti si alternavano nei campi per seguire le diverse fasi della coltivazione.

Riso, un pizzico di storia

Dalla fine degli anni Cinquanta, invece, i processi agricoli sono stati interamente meccanizzati. Dalla semina alla mietitura, il ciclo del riso attraversa quattro fasi principali: la preparazione del terreno; sommersione degli appezzamenti (risaie) e semina; eliminazione delle erbe infestanti; mietitura. Si calcola che per ottenere un chilogrammo di riso si debbano impiegare dai 3000 ai 10000 litri d’acqua. Le ricette? Non pubblichiamo quelle dei soliti risotti…

Leggi anche:  Riso in cagnone, una specialità fra Piemonte e Lombardia

Pomodori con il riso

Ingredienti per 4 persone: 8 pomodori maturi tondi; 8 cucchiaini di riso; aglio, prezzemolo, basilico, origano; sale, pepe; olio d’oliva
Lavare e tagliare i pomodori in senso orizzontale lasciando la parte inferiore più grande in modo che quella superiore faccia da coperchio. Svuotarli e riunire la polpa tritata in un’insalatiera. Alla polpa unire aglio e erbe aromatiche tritate, sale, pepe, olio d’oliva e mescolarvi il riso. Riempire con questo composto i pomodori che si saranno sistemati in una teglia da forno unta in precedenza. Coprire con la parte superiore tagliata ogni pomodoro. Spargere sopra ai pomodori qualche cucchiaio d’olio d’oliva e infornare a forno caldo per 45 minuti a 170°.

Riso, prosciutto e melone

300 g di riso, 150 g di prosciutto crudo (3 fette spesse), 300 g di polpa di melone, 150 g di panna fresca, sale e pepe. Tagliate il prosciutto a striscioline e mettetelo in un tegamino insieme alla panna. Fate bollire piano per 3 minuti. Regolate di sale e pepe. Cuocete il riso in abbondante acqua salata, scolatelo al dente e conditelo con la salsa al prosciutto e con il melone a dadini. Fate raffreddare.