Vandali in azione a Oggiono: imbrattati i manifesti della Lega. Ignoti hanno disegnato, nottetempo, croci sulle facce del candidato sindaco del Carroccio Ferdinando Pucci Ceresa e di Matteo Salvini. Non solo, è stata anche scritta la parola “merda”.

La censura ironica dei vandali del candidato sindaco della Lega

Il fatto è stato riportato sulla pagina Facebook dello stesso candidato sindaco leghista, che ha censurato il fatto utilizzando l’ironia. “Istruzioni per il Voto – recita il messaggio postato da Ceresa –  Non devi mettere la croce sulla mia faccia o su quella di Salvini e neppure sui manifesti. Per votarmi la croce la devi mettere sul simbolo della Lega nella scheda in gabina elettorale. P.s. Non essendoci candidati Merda la preferenza è nulla, vale però il voto. Tanti baci e abbracci. Se vuoi conoscermi credo che tu sappia chi sono, io invece non ho il piacere, ma puoi sempre presentarti”.