Vaccini : un caso inquietante nel Bresciano. La scuola insisteva per avere l’autocertificazione, ma la mamma non aveva alcuna intenzione di vaccinare la figlia. Questo è quanto successo alla scuola paritaria Maria Bambina di Esine.

I fatti

Questo è quanto scritto dalla signora in un gruppo Facebook, spiegando a un’altra mamma come fosse riuscita a eludere i controlli:

La scuola

Settanta i bambini iscritti alla scuola, e dopo le segnalazioni ricevute in seguito al coming out della mamma sui social, la dirigenza ha deciso di prendersi del tempo per riflettere sul da farsi.

La denuncia

Infine, la scuola ha optato per la denuncia, dissociandosi così apertamente dall’operato della donna.

Dalla politica arriva l’interessamento della consigliera Viviana Beccalossi, che auspica si faccia luce sull’accaduto.