Nei giorni scorsi gli uomini della Questura di Lecco hanno assicurato alla giustizia due malfattori,  B.A., classe ’78, residente a Monza e B. G., classe ’92, residente a Napoli accusati di aver raggirato diversi anziani a Lecco utilizzando l’ormai famigerata truffa dello specchietto. Una buona notizia davvero, considerato che  sono stati registrati episodi criminosi non solo in città, ma anche nell’hinterland ed in particolare tra il Calolziese e l’Olginatese. Proprio qui una coraggiosa e abile ultrasettantenne è riuscita a “fregare” chi voleva truffarla.

Truffa dello specchietto sventata da una coraggiosa e abile ultrasettantenne!

Nei giorni scorsi  infatti una donna di oltre 70  anni è  riuscita in un certo senso  nell’intento di ripagare i malviventi  con la loro stessa moneta: l’astuzia (questa volta però non usata per fare del male, anzi). La pensionata  infatti è stata fermata  sul ponte Cesare Cantù, che collega Calolzio a Olginate, da un uomo che ha tentato di  mettere  in atto appunto la strategia della truffa dello specchietto.

Di fronte all’auto falsamente  danneggiata il truffatore ha  chiesto un risarcimento in contanti alla malcapitata. La donna a quel punto ha  detto al malintenzionati di non avere a portata di mano i soldi e lo avrebbe ha convinto a seguirla fino alla sua abitazione. Un strategia la sua, visto che,  grazie anche all’allerta lanciata sugli organi di stampa, la pensionata si è ben resa conto di essere finita nella rete dei truffatori.  Quindi una volta salita sull’auto  ha  iniziato a  girare  a vuoto per il paese senza mai fermarsi e allertando nel frattempo le forze dell’ordine. Uno stratagemma il suo che ha funzionato visto che il malvivente, “preso per stanchezza” , alla fine ha smesso di seguirla

Leggi anche:  Suggestioni natalizie a Lecco con le canzoni del presepe napoletano

Raggiri anche a Vercurago

Purtroppo è invece caduto nella rete dei malviventi un anziano che è stato truffato a Vercurago.

Tutti i particolari sul Giornale di Lecco in edicola da lunedì 26 novembre Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store