Trovato il “pirata” della strada che ha investito una donna a Mandello.

Mandello, il “pirata” della strada era una donna di Oggiono

E’ stata denunciata per omissione di soccorso e fuga una donna residente a Oggiono di 52 anni: era lei alla guida dell’auto (una Suzuki Swift) che martedì mattina ha investito una signora a Mandello, alle 7.30, lungo via Parodi, sulle strisce pedonali, senza fermarsi per prestare soccorso. All’automobilista sono arrivati dopo un lungo lavoro di indagini gli agenti della Polizia Locale del comandante Mario Modica, ovvero assistente di polizia locale Luca Boscolo, e gli agenti scelti Nicola Airò e Linda Cassinelli.

Le indagini

«Le indagini sono state molto complesse, perché sul luogo dell’incidente non avevamo elementi che potessero indicare l’auto coinvolta», dice il comandante Modica. «Nessun testimone, sapevamo solo che si trattava di una macchina scura. Le telecamere di cui però disponiamo non puntano sul luogo esatto dell’investimento, così abbiamo dovuto passare in rassegna le immagini di altre telecamere, passando in rassegna tutte le auto scure che vedevamo in quella fascia oraria per capire se avevano subito danni».

Leggi anche:  Ruba nei box: arrestato dalla Polizia. E' già libero

E’ una donna di Oggiono

Si è poi proceduto attraverso le immagini di alcune telecamere private: anch’esse non puntavano su quell’incrocio, ma hanno permesso comunque di arrivare alla donna. «Abbiamo stretto continuamente il raggio d’azione, trovando finalmente una macchina che aveva subito danni. Siamo risaliti alla donna, che è stata raggiunta dagli agenti». La signora ha spiegato di non ricordare il momento dell’impatto e di non essersi accorta di nulla, ma il lavoro accurato della locale non lascia scampo. «Bisogna dire grazie agli agenti che non hanno mai mollato la presa».