Tentano di rubare il rame in una cabina elettrica di Dongo ma vengono fermati dai Carabinieri.

Tentano di rubare il rame in una cabina elettrica

I Carabinieri di Menaggio, dopo un veloce inseguimento, hanno intercettato e bloccato due stranieri che si stavano dileguando con un furgone dopo aver tentato di rubare del rame in una cabina elettrica di Dongo.

Alle prime luci di lunedì 5 agosto l’attento occhio dei militari di una gazzella del centro lago non si è fatto sfuggire il comportamento sospetto di un anonimo furgone, già da giorni stranamente parcheggiato in zona, che si stava velocemente allontanando dalla cabina elettrica.

E’ quindi scattato l’inseguimento che ha consentito di bloccare il mezzo dopo un disperato tentativo di fuga sulla Statale Regina in direzione di Gravedona e Uniti. I due fermati, F.M., 36enne rumeno, e S.P., 38enne bulgaro, entrambi senza fissa dimora in Italia e con diversi precedenti per reati contro il patrimonio, sono stati trovati in possesso di diversi arnesi da scasso.

Leggi anche:  Tira una torcia fumogena sul treno: intervengono i Vigili del Fuoco

I due indagati non hanno dato spiegazioni ma ai Carabinieri è stato subito evidente che volessero rubare il prezioso rame contenuto nei quadri elettrici, incuranti degli eventuali danni che avrebbero provocando e del rischio di folgorazione.

Nel corso del fotosegnalamento è emerso che su S.P. pendeva un mandato d’arresto europeo emesso dalla Bulgaria e per questo motivo è stato arrestato e accompagnato al carcere Bassone di Como.