Pubblicata la gara per la creazione di una rete di teleriscaldamento nei Comuni di Valmadrera, Malgrate e Lecco.

La gara per il teleriscaldamento è stata bandita da Silea spa

La gara a procedura ristretta partenariato pubblico privato prevede l’affidamento della concessione di costruzione e gestione di una centrale di teleriscaldamento oltre alla posa di una rete di tubature sotterranee per la distribuzione del calore presso le abitazioni e gli edifici pubblici e privati che in futuro saranno collegate al teleriscaldamento. Una operazione del valore di 80 milioni di euro.

All’inizio sarà alimentata dall’inceneritore, poi dovrà rifornirsi con energie rinnovabili

Il bando europeo è stato emanato dalla “Silea spa” (Società Intercomunale Lecchese per l’Ecologia e l’Ambiente), azienda a partecipazione pubblica che gestisce il forno inceneritore di Valmadrera e che fornirà il calore al sistema. Questo almeno per i primi anni: è infatti previsto che la nuova centrale sia progettata in modo da essere in futuro staccata dall’inceneritore e alimentata da fonti di energia rinnovabili.
Secondo il disciplinare di gara, il concessionario gestirà per 35 anni (periodo soggetto a riduzione in sede di gara) questi impianti che al termine dell’affidamento saranno trasferiti in proprietà dei Comuni interessati alle opere.