Foglie morte, detriti legnosi e il cadavere di una nutria lunga un metro e mezzo parcheggiata tra un albero e il bidone della spazzatura. La passeggiata sul lungolago lecchese questa mattina, sabato, riservava questa amena sorpresa.

Nutria lunga un metro e mezzo

La carcassa dell’animale, che somiglia ad un topo gigante più che a un castoro, era all’altezza del McDonald’s. Impossibile non vederla per i turisti e i lecchesi che transitavano lungo la sponda cittadina del lago, in pieno centro. Da rimarcare che alle 10.30, quando abbiamo scattato queste foto, nessuno era ancora intervenuto per ovviare a questa poco decoroso spettacolo.

Mario Stojanovic