Strazio per la la morte di Angelo, trovato morto in casa a soli 26 anni. Angoscia e dolore a Olgiate Molgora per la prematura scomparsa di Angelo Lottermoser, il giovane trovato senza vita dal padre che, non avendo più notizie del figlio si è recato nella sua abitazione di via Aldo Moro e ha fatto la più  terribile delle scoperte. Con tutta probabilità il 26enne è deceduto nel pomeriggio di martedì e sarà l’autopsia a chiarire le cause della tragedia e a stabilire se il cuore del 26enne abbia cessato di battere a causa di una patologia cronica che lo affliggeva.

LEGGI ANCHE Giovane trovato morto in casa: un paese sconvolto dal lutto

Strazio per la morte di Angelo, trovato morto in casa a soli 26 anni

Una vita spezzata a soli 26 anni: difficile per chiunque riuscire a metabolizzare quella che appare a ragione come una ingiustizia. Angelo, entusiasta, sempre con il sorriso sulle labbra, pieno  di voglia di fare e di condividere, era originario della Sicilia ma da tempo abitava a Olgiate Molgora.

Talentuoso, appassionato di fotografia, stimato per la sua bontà d’animo, amato per la sua dolcezza, benvoluto per la sua pacatezza e la sua educazione: la sua scomparsa lascia un vuoto in quanti hanno percorso un pezzo di cammino con lui. Un cammino che purtroppo si è interrotto bruscamente. E come spesso accade il dolore è stato esorcizzato in rete e sui social in tanti hanno voluto tributare un omaggio alo sfortunato giovane.

Leggi anche:  Addio a Gustavo Cagliani, "Falco Olginatese" e benefattore FOTO E VIDEO

I ricordi

“Voglio ricordarti così fratello mio! Con un buon vino.. ed un sorriso! Proprio come ogni volta che stavamo insieme.. Ovunque tu sia adesso.. INSEGNA LORO A FAR LA CARBONARA! Un abbraccio frà! Ti ho voluto bene! E te ne voglio ancora, Davvero!”

“Potrei scrivere tante COSE, tanti ricordi Che mi legano a te, abbiamo lavorato assieme per circa 2 anni ma insieme a gli altri eravamo diventati una famiglia, eri il più piccolo ma ti sentivi già grande, mi proteggevi perché mi dicevi “io u ta frat mascul sugn”, quando abbiamo finito questo percorso lavorativo ci siamo allontanati, ‘ ma quando ci incontravamo ricordo ancora i tuoi super abbracci e la tua voglia di prendere a morsi la vita…. Ti ricorderò sempre per il sorriso e la tua testa dura… Ciao AL MIO SUPER TESTONE… RIMARRAI SEMPRE QUI”

“Sono molto dispiaciuta per questo dramma.
Ci siamo conosciuti in un giorno qualunque in piena estate al mare, parecchi anni fa e in qualche modo, ogni persona che si incontra nel nostro cammino che sia per un minuto, per un’ora, ci lascia dentro un ricordo.
Un ragazzo pieno di luce, bellezza e brio.
Non so quali siano le ragioni della tua scomparsa, ma spero che in quel posto dove adesso sei, troverai la bellezza e la speranza di un cammino più virtuoso e felice.
Ciao Angelo. Buon viaggio fin lassù.”