Un fulmine a ciel sereno. Un pugno violento, inaspettato, doloroso, tirato alla vigliacca nello stomaco. Strazio a Valmadrera per la morte dl piccolo angelo Fatou morta a 6 anni. La piccola, sebbene affetta da una forma di disabilità, fino a pochi giorni fa stava bene. Ma una improvvisa crisi l’ha strappata dalle braccia dei genitori, del fratellino e di tutta la comunità valmadrerese che l’ha vista crescere.

 Fatou morta a 6 anni

La tragedia è avvenuta martedì all’ospedale di Bergamo dove la piccola era da poco ricoverata. Cresciuta a Valmadrera in una famiglia di origine africana, da anni in  Italia, la bimba, affetta da una forma di disabilità.  Frequentava l’asilo della frazione di Caserta dove le maestre, ora sconvolte, la coccolavano amorevolmente. Fino a venerdì scorso, ultimo giorno in cui la bimba si è presentata alla scuola dell’infanzia. Poi un malore, forse legato a un problema cardiaco connesso alla forma di disabilità. Quindi il trasporto in ospedale a Bergamo e il ricovero nella serata di lunedì.

La tragedia

Ma martedì una crisi, la più dura, ha stroncato la bimba che avrebbe compiuto sette anni tra poco. Un dolore atroce per la famiglia di origini senegalesi, ben inserita nella comunità. Ma anche per i bimbi e le docenti che quotidianamente vivevano con la piccola Fatou.

Leggi anche:  Addio ad Ornella Balbiani, morta a soli 54 anni

L’addio

La cerimonia funebre non verrà celebrata a Valmadrera. La famiglia ha optato per il re impatrio della piccola nella terra natale, il Senegal. Ma le maestre della scuola materna di Caserta stanno pensando a un modo per tributare un ultimo doveroso e commosso omaggio al piccolo angelo.