A poco più di cinque anni dalla strage di Chiuso, dove persero la vita le tre sorelline Simona, 13 anni, Keisi, 10 anni e Sidny di 3 anni, la madre Edlira Copa è uscita dall’ex carcere psichiatrico e si trova in semi libertà  in una struttura in provincia di Lecco.

 

Strage di Chiuso: mamma killer già in semilibertà dopo 5 anni

Uccise le sue tre figlie a coltellate: ora Edlira Copa, 42 anni, ha terminato il suo percorso in quello che attualmente viene chiamato Sistema polimodulare di Rems a Castiglione delle Stiviere, ma che fino a qualche anno fa era definito ospedale psichiatrico giudiziario.
La donna, originaria dell’Albania, dal 1 giugno si trova in semi libertà, ospite di una struttura della provincia di Lecco. Eppure al momento del processo con rito abbreviato – che si era concluso nel maggio 2015 con la sua assoluzione per un totale vizio di mente – si era parlato di dieci anni in un complesso psichiatrico-giudiziario.

Leggi anche:  Ubriaco col suv travolge e uccide due ragazzi in moto in Tangenziale Nord

Papà Bashkim

“Non voglio sapere se è all’inferno o in paradiso, perché questo non potrà mai cambiare il mio dolore” sottolinea il padre dei tre piccoli angeli che con la seconda moglie ha avuto uno splendido bambino.

LEGGI ANCHE Anniversario della Strage di Chiuso. Presto Bashkim di nuovo papà INTERVISTA INTEGRALE

Tutti i particolari sul Giornale di Lecco in edicola da lunedì 24 giugno.  (Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store).