Prima mattinata e già per molti è un incubo con la Statale 36 chiusa per le operazioni di montaggio del nuovo ponte di Annone.  Lo stop alle auto è scattato intorno alle 21 di ieri, lunedì 27 maggio, e rimarrà in vigore sino alle 6 di giovedì 30 maggio 2019. E’ necessario quindi armarsi di pazienza in attesa di vedere finalmente il nuovo cavalcavia annonese.

LEGGI ANCHE I disagi per la Statale 36 chiusa sono sotto gli occhi di tutti. E il cantiere? ECCO LE FOTO

Statale 36 chiusa e camion in panne a passaggio al livello: tutti in coda

Stamattina i disagi non sono mancati. Complice anche un camion bloccato al passaggio livello di Oggiono (cosa che ha provocato ritardi anche sulla linea ferroviaria), la situazione in paese e lungo la Strada Provinciale 51 de la Santa è stata a dir poco incandescente. Automobilisti in coda sin dall’uscita del tunnel del Monte Barro (nella foto qui sopra) per quanto riguarda la direzione sud che al momento risulta essere la più problematica.

Per quanto riguarda la direzione nord rallentamenti in zona Cesana Brianza.

 

Nella foto la coda da Erba verso Lecco

Ricordiamo il piano viabilistico

Durante la chiusura il traffico in direzione sud (Milano) sarà deviato in uscita allo svincolo di Como/Erba, al km 43,350, con proseguimento su Via Borima, nel comune di Suello, e sulla provinciale 639 fino all’incrocio con Via De Gasperi /SP 49 e successivo rientro sulla statale 36 allo svincolo di Annone Brianza/Cesana Brianza, al km 40,950.

Leggi anche:  Valmadrera, storica dipendente comunale in pensione

Il percorso alternativo per il traffico in direzione nord (Lecco) prevede, per i veicoli con peso superiore alle 7,5 tonnellate, l’uscita dalla statale 36 allo svincolo di Nibionno, al km 33, con proseguimento sulla statale 342 “Briantea” fino all’innesto con la provinciale 51 ad Oggiono e rientro sulla 36 allo svincolo di Oggiono/Galbiate/Valmadrera, al km 45,550. Una seconda opzione di uscita per i mezzi pesanti diretti a nord è prevista allo svincolo di Sirone/Molteno/Rogeno, al km 37, con indirizzamento sulla provinciale 51, a Oggiono, fino al rientro sulla 36 allo svincolo di Oggiono/Galbiate/Valmadrera, al km 45,550. Una terza possibilità, sempre per i mezzi pesanti, è costituita dall’uscita allo svincolo di Bosisio/Pusiano, al km 39,200, con inversione di marcia in direzione Milano e proseguimento lungo i due percorsi alternativi citati precedentemente.

I veicoli con peso inferiore alle 7,5 tonnellate potranno uscire allo svincolo di Bosisio/Pusiano, al km 39,200, e proseguire su Via Brianza e Via dell’Industria fino all’innesto con la provinciale 49 e successivamente con la provinciale 51, a Oggiono, fino al rientro sulla statale 36 allo svincolo di Oggiono/Galbiate/Valmadrera, al km 45,550. Altre opzioni sono: svincolo Bevera SS342-SP51 per Lecco, direzione consigliata Calco. Intersezione tra SP49 – Viale Grandi per Lecco, direzione consigliata Sirone/Dolzago.