Si deciderà alle 14 di questo pomeriggio se sarà riaperto o meno il tratto da Giussano fino a Briosco in Valassina, ieri teatro di un grave incidente che ha visto coinvolto anche un mezzo pesante. Il tir si è ribaltato andando ad occupare completamente le due corsie della Valassina. Illeso il conducente. Ferito lievemente un automobilista.

Incidenti in Valassina alle 14 la decisione sulla riapertura

Arriverà con tutta probabilità alle 14 la decisione sulla riapertura o meno della Valassina. La SS36 è chiusa da ieri nel tratto tra Giussano e Biosco in direzione Lecco.La strada resterà chiusa con molta probabilità fino a sera, ma in queste ultime ore circola l’ipotesi che gli interventi di messa in sicurezza possano protrarsi anche fino a domani.

Lunghe code anche questa mattina

Le code in direzione Lecco questa mattina sono di diversi chilometri e la viabilità sulle arterie laterali è pesantemente condizionata dal traffico. Tantissimi gli automobilisti che sono in viaggio e che cercano di mantenersi informati, grazie anche ai gruppi Facebook locali, sulla situazione in tempo reale.

Mezzo pesante ribaltato

La chiusura si è resa necessaria a causa di un grave incidente avvenuto ieri poco dopo mezzogiorno, tra un mezzo pesante e una Renault Megane guidata da un 37enne residente a Briosco. Per cause ancora in corso di accertamento il tir si è ribaltato perdendo anche il carico – lamine di metallo – sull’asfalto. Il conducente, romeno, è rimasto illeso. L’uomo è stato sottoposto all’alcol test: si rimane in attesa dell’esito. La Renault invece è stata schiacciata dal camion e l’automobilista, nonostante la macchina sia andata praticamente distrutta, si è ferito lievemente ad una mano ed è stato trasportato in codice verde all’ospedale di Carate Brianza.

Leggi anche:  Camion ribaltato, code lungo la Provinciale FOTO e VIDEO

Tecnici al lavoro

Pesanti i danni all’asfalto. I tecnici dell’Anas hanno lavorato tutta la notte e stanno provvedendo anche in queste ore a riasfaltare il tratto e a ripristinare il guardrail pesantemente danneggiato.

Altri tre incidenti nel pomeriggio

La situazione in Valassina, dopo l’incidente di ieri a mezzogiorno, si è ulteriormente aggravata nel pomeriggio a causa di altri 3 sinistri che hanno letteralmente paralizzato il traffico tra Desio, Seregno e Carate. Pesanti le ripercussioni, specie per gli automobilisti che si sono messo in viaggio per fare rientro a casa dopo la giornata di lavoro.

L’incidente di Carate è avvenuto poco dopo le 14. Un tamponamento a catena, sicuramente causato dal forte traffico, che ha viste coinvolte diverse auto. Poi poco dopo le 16 un altro scontro tra due auto tra Seregno Sud e Seregno San Salvatore. Un uomo di 56 anni è rimasto ferito, ed è stato trasportato all’ospedale di Desio in codice verde.

A paralizzare la circolazione infine anche l’incidente delle 17 che ha interessato il tratto tra Desio Centro e Cascina Aliprandi.  Tre persone coinvolte:  una donna di 36 anni e due bimbi di 4 e 8 anni. Fortunatamente per nessuno di loro è stato necessario il trasferimento in ospedale.