Rischia di essere condannato anche a un anno di carcere il 48enne che ha sparato e ucciso il gatto del vicino di casa. E’ successo sabato scorso a Calusco d’Adda e il “killer” è stato denunciato a piede libero per “uccisione di animali altrui” (Articolo 638 del Codice Penale).

LEGGI ANCHE Denunciata la killer di gatti di Lecco

Spara al gatto del vicino e lo uccide: denunciato

Sembra che alla base del bruttissimo episodio ci fossero tensioni tra l’uomo, incensurato e in possesso di un regolare porto d’arma da fuoco, e i vicini di casa. L’oggetto del contendere? I gatti, dei vicini appunto, che entravano nel suo giardino. Il 48enne proprio non digeriva la presenza degli animali: da lì le continue liti. Sabato, quando l’uomo ha visto le due bestiole nel suo giardino, furente, ha imbracciato la carabina e si è messo a sparare, colpendo a morte un dei due mici.

“Reo confesso”

Il suono degli spari non è passato inosservato. Un altro vicino ha subito contattato la proprietaria dei gatti che a sua volta ha segnalato l’accaduto alle forze dell’ordine. A casa dell’uomo si sono così presentati i Carabinieri ai quali l’uomo ha ammesso le proprie responsabilità. A qual punto è scattata la denuncia. Non solo ma sono stati posti sotto sequestro il fucile e anche altre due pistole.

Leggi anche:  Ripartite le ricerche del giovane disperso sul Moregallo