Cinque interventi di fila oggi per gli operatori di soccorso alpino della stazione del triangolo Lariano, XIX Delegazione Lariana del Cnsas.

Soccorso alpino dal mattino al pomeriggio

Una domenica densa di lavoro per gli uomini del Soccorso alpino.  E’ cominciata alle 10, quando  la Centrale ha allertato i tecnici per un ciclista precipitato durante una manifestazione sportiva sul muro di Sormano. Lo sportivo ha riportato la sospetta frattura del femore. Lo hanno immobilizzato e recuperato dal torrente dove era precipitato. Sul posto anche una squadra del Centro operativo del Bione e l’elicottero da Milano.

Due interventi a Sormano

In contemporanea è arrivata una seconda chiamata, sempre nel comune di Sormano, per un escursionista infortunato sulla strada carrozzabile che dalla Colma di Sormano conduce al Monte Palanzone. Una squadra già impegnata nel primo intervento si è messa a disposizione per trasferire i sanitari sul luogo del secondo evento.

A Canzo sul sentiero geologico

Alle ore 12:20, mentre sono in rientro, le squadre vengono inviate nel comune di Canzo per soccorrere una donna che ha avuto un malore sul sentiero geologico. A supporto giungono altri tecnici della stazione del Triangolo Lariano. La donna viene imbarellata e trasportata a spalla fino a valle, dove nel frattempo era giunta l’ambulanza.

Leggi anche:  Notte di ricerche per gli uomini del Soccorso Alpino: salvata una donna caduta in una scarpata FOTO

Infortunio a Terz’Alpe

Quarto intervento alle ore 14:50 in località Terz’Alpe per il recupero di un escursionista infortunato ferito a una caviglia. I tecnici lo raggiungono con un automezzo fuoristrada.

Intervento al rifugio di Pianezzo

L’ultimo intervento al rifugio SEV Pianezzo, in comune di Valbrona; si tratta del recupero di una donna che in una caduta si è infortunata al braccio sinistro, messa in sicurezza e portata fino all’ambulanza, per il trasporto in ospedale.