Aggiornamento delle 18: Sono stati recuperati gli escursionisti che erano rimasti bloccati sul Moregallo. Le persone in difficoltà non erano due ma ben quattro. In particolare gli uomini del soccorso alpino erano intervenuti inizialmente per aiutare due  escursionisti Polacchi. I due erano  arrivati in treno a Valmadrera e poi erano  saliti al Moregallo. Nella discesa erano  arrivati in un punto con delle catene. Non riuscendo ad affrontare la difficoltà avevano appunto allertato il Soccorso Alpino. In volo anche l’elisoccorso. Una volta  giunti sul posto i soccorritori hanno trovato altri due escursionisti a loro volta in difficoltà. Tutti sono sono stati caricati sull’elicottero e portati sani e salvi al Bione


 

Soccorso Alpino  al lavoro in questi minuti  sul Monte Moregallo, sopra Valmadrera (ma ufficialmente nel territorio comunale di Mandello). Le informazioni sono ancora frammentarie ma pare che l’intervento si sia reso necessario per due escursionisti bloccati.    Entrambi sarebbero stati impegnati una escursione nei pressi della Bocchetta di Sambrosera.

Escursionisti bloccati

In un primo momento nell’intervento sono stati coinvolti anche i Vigili del Fuoco lecchesi. Le operazioni però sono poi state affidate agli uomini della Diciannovesima delegazione Lariana del Soccorso Alpino. Gli uomini del Bione stanno quindi raggiungendo il Monte Moregallo per tentare di recuperare i due appassionati di montagna. Nel frattempo la centrale operativa del 118 ha fatto alzare in volo anche l’elisoccorso dell’ospedale di Sondrio

Leggi anche:  Incidente auto moto in Statale 36, coinvolto un 19enne

Intervento anche in Valsassina

Gli uomini del Soccorso alpino sono intervenuti inoltre anche in Valsassina e in particolare sui monti sopra Moggio. Hanno recuperato un uomo di 74 anni presumibilmente scivolato sulla neve. L’uomo è stato preso in cura dagli uomini del 118 e i volontari della Croce Rossa di Baliso e trasportato in ospedale in codice verde. Per lui quindi, fortunatamente, ferite non gravi.

L’appello

Nei giorni scorsi il soccorso alpino, proprio in considerazione delle avverse condizioni meteo,  aveva lanciato un appello a tutti gli escursionisti invitandoli a prestare attenzione e comunque a limitare le uscite montane.