AGGIORNAMENTO ore 18.45 – Poco fa il ragazzo è stato caricato sull’ambulanza che è partita a sirene spiegate alla volta dell’ospedale Manzoni di Lecco. Il ragazzo soccorso sarebbe un 18enne di origine straniera. Non risiederebbe nel nostro territorio, ma sarebbe arrivato solo qualche giorno fa dall’Inghilterra, in visita alla fidanzata che abita a Sala. 

AGGIORNAMENTO ore 18 – Il corpo del ragazzo è stato individuato poco fa dall’elicottero Drago 80 dei Vigili del fuoco, in sorvolo lungo il fiume. Si trovava all’altezza del ponte Cesare Cantù che collega Calolziocorte a Olginate. Il punto non sarebbe distante dal luogo in cui il giovane si era tuffato, scomparendo nelle acque dell’Adda. I soccorritori, dopo averlo recuperato a riva in arresto cardiaco, si stanno prodigando nelle operazioni di rianimazione. 

Allarme sull’Adda per l’improvvisa scomparsa di un ragazzo che si sarebbe tuffato nel fiume senza più riemergere. E’ successo attorno alle 17 di oggi, giovedì 4 luglio, a Calolziocorte, all’altezza di via Della Stanga nella zona industriale del paese.

Leggi anche:  Mamma di due figli stroncata da malore a soli 46 anni

Ricerche sull’Adda in località Stanga

Le ricerche si sono dispiegate poco dopo le 17.20. A dare l’allarme è stata la fidanzata del ragazzo. Quest’ultimo si sarebbe tuffato nelle acque del fiume senza però riemergere. Subito in loco si sono diretti gli uomini del pronto soccorso in emergenza. Il Comando dei Vigili del Fuoco ha inviato immediatamente le risorse necessarie per l’intervento di soccorso, le squadre SAF Fluviali e la moto d’acqua. In supporto è stato richiesto il reparto volo di Malpensa e il nucleo sommozzatori da Milano.  Mobilitati anche i carabinieri, oltre al soccorso sanitario intervenuto con un’autoambulanza e un’auto medica. La ricerche del ragazzo scomparso sono tuttora in corso. Si teme possa essere annegato.

foto Mario Stojanovic