Razziati duecento portavasi in rame, ladri senza vergogna al cimitero. L’ignobile furto è stato messo a segno nella notte tra lunedì e martedì scorsi nel camposanto di Robbiate.

Ladri sacrileghi: razziati duecento portavasi in rame

La Polizia locale è riuscita a recuperare una sessantina di vasetti abbandonati  in un prato dai malviventi. In Municipio si raccolgono le firme  delle vittime in attesa di decidere cosa farne e a chi restituirli.

La testimonianza di una vittima del furto

“Oltre ai sottovasi in rame ho notato che molti lumini erano stati privati delle loro guarnizioni – racconta una cittadina che ha un proprio caso sepolto al cimitero depredato –  Una situazione vergognosa, il cimitero è un luogo sacro e bisognerebbe rispettare i morti».

Tutti i particolari sul Giornale di Merate in edicola dal 7 maggio. Da pc c’è anche la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Merate” dallo store