Rapina di Colico: la figlia picchiata con un piede di porco è stata dimessa. Stiamo parlando di Anna Maria Bettiga, 52 anni figlia di Bernardo Bettiga. I due sono stati vittima della terribile rapina avvenuta ieri giovedì 10 gennaio 2019, a Colico, in via Posallo.

LEGGI ANCHE

Rapina dell’orrore: “Servono più forze dell’ordine a Colico”. E’ CACCIA AI BANDITI

  Arancia Meccanica sul Lago: padre e figlia rapinati e malmenati in casa

Colico sotto choc: ecco chi sono le vittime FOTO

Rapina dell’orrore a Colico, Santanchè: “Alle bestie va garantita la punizione più severa”

Picchiata con un piede di porco per aver difeso il padre

La donna, che abita a pochi passi dal padre in via Posallo, è stata aggredita con violenza inaudita da due uomini. Era intervenuta per difendere il padre e i banditi l’anno picchiata selvaggiamente, pare con un piede di porco, colpendola e provocandole in particolare ferite alla testa e a una spalla. Traumi che i medici dell’ospedale di Gravedona che l’hanno curata hanno considerato  guaribili un una ventina di giorni. Ci vorrà con tutta probabilità di più per dimenticare quanto successo, per togliere dagli occhi di una figlia l’immagine del padre legato, imbavagliato e insanguinato.

Leggi anche:  Turismo a Lecco: in arrivo fondi dalla Regione

Si stringe il cerchio intorno ai malviventi

Sì perchè i malviventi che sono entrati  in azione avevano evidentemente pianificato il colpo: avevano “in dotazione” passamontagna, pistole giocattolo e le fascette di plastica con cui hanno immobilizzato l’ottantasettenne. Un rapina che è valsa loro però  non un bottino in denaro o preziosi, bensì la Panda della 52enne che hanno poi utilizzato per fuggire. Al momento i Carabinieri sono ancora al lavoro per tentare di individuare i responsabili del terribile evento violento. Il cerchio si strige si stringe intorno a loro. Le forze dell’ordine hanno infatti raccolto elementi utili a partire dal fatto che i banditi parlavano italiano.