Non cessano le raffiche di vento che stamattina spazzano il territorio creando non pochi problemi.

Raffiche di vento da stamattina

Il vento forte sta creando problemi in tutta la provincia. Da Calolziocorte, all’Alto Lago, ma anche in Valsassina e a Lecco città, sono numerosi gli interventi dei Vigili del fuoco, chiamati per la rimozione di tegole e piante pericolanti, anche se al momento i maggiori disagi sono quelli registrati a Bellano dove è stata chiusa la Strada provinciale 72, in località Tre Madonne, in direzione di Varenna.

Sp 72 chiusa

La decisione è stata presa dall’Amministrazione provinciale a scopo precauzionale, a causa della presenza di materiale potenzialmente instabile sulla parete che sovrasta la strada. Il tratto interessato dalla chiusura, che è lo stesso colpito dalla frana di inizio novembre, dovrebbe esser riaperto nella giornata di lunedì 31 dicembre.

A Varenna caduto un grosso cipresso

A Varenna, invece, è caduto un grosso cipresso. La pianta, situata nei giardini al di sotto di viale Polvani, nei pressi di Villa Monastero ha ceduto alla forza del vento cadendo verso la strada. L’albero ha evitato per pochissimi centrimetri un’auto in sosta lungo il viale. Questo è solo l’episodio più significativo, ma in tutta la provincia sono stati segnalati alberi e rami pericolanti

Leggi anche:  Stop alle auto davanti all'asilo: arriva l'area pedonale

Chiusi gli impianti a Bobbio

Sin dalla tarda mattinata, inoltre, le forti raffiche hanno causato non pochi guai anche ai Piani di Bobbio, dove sono stati chiusi gli impianti di risalita in quota e dove anche la cabinovia è stata fermata. Alcuni turisti hanno subito deciso di affrontare la non certo agevole discesa a piedi, mentre in molti hanno atteso l’impianto tornasse in funzione. Nel pomeriggio, infatti, il vento si è attenuato e la cabinovia è tornata in attività.

Pericolo di incendi

Il vento forte sta alimentando grossi incendi sul versante occidentale del Lario, sui monti di Sorico e Domaso. Nel lecchese al momento non si segnalano focolai, male squadre di Antincendio boschivo sono in preallerta.