Raffica di furti al Bennet della Meridiana di Lecco: un arresto e tre denunce. Tutto è iniziato nel pomeriggio di ieri quando, durante un servizio di controllo del territorio  al centro commerciale la Meridiana di Lecco  effettuato agenti della  Squadra Volanti della Questura di Lecco, è scattato l’allarme anti taccheggio  del supermercato Bennet

Raffica di furti al Bennet della Meridiana di Lecco: un arresto

Contemporaneamente i  poliziotti hanno notato  un ragazzo di origine magrebina che, oltrepassate le barriere, cercava di scappare con una birra in mano. Subito gli agenti, insieme all’addetto alla sicurezza del Centro Commerciale hanno fermato e controllato il giovane che non aveva lo scontrino della merce. Colto in fragranza del reato di furto e  avendo il sospetto che potesse avere nascosto sotto i vestiti altra merce, l’uomo è stato perquisito. E i sospetti hanno trovato fondamento: in tasca aveva  quattro scatolette di sgombro ed all’interno dei pantaloni un paio di scarpe “Adidas”. La merce, per un valore complessivo di circa 100 euro è stata restituita al supermercato. Ad incastrare l’uomo  anche le telecamere di videosorveglianza del centro commerciale che hanno ripreso la scena del furto e del tentativo di fuga. Il giovane E.S., marocchino classe 1994, senza fissa dimora, con precedenti di polizia, è stato  quindi tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato. Stamattina in  Tribunale a  Lecco è stato celebrato il processo con rito direttissimo. Il giudice ha disposto la  misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria e sono stati chiesti dal legale i termini a difesa in attesa di giudizio previsto nel mese di febbraio 2019.

LEGGI ANCHE Rubano felpe griffate: nei guai un giovane e una ragazzina minorenne

Leggi anche:  Calendario Fiocchi 2019, protagoniste le dipendenti

Altre tre denunce

Sempre ieri gli uomini della Squadra Volanti hanno effettuato altri tre interventi sempre nello stesso centro commerciale culminati la denuncia di  tre persone per il reato di furto aggravato. In particolare, nel primo pomeriggio B.F., classe 1984 è stato  notato dall’addetto all’anti-taccheggio mentre si aggirava  con fare sospetto all’interno del Centro Commerciale. Proprio l’adetto l’ha notato mentre tentava di rubare una torcia a led. Subito bloccato oltre le barriere antitaccheggio, con l’arrivo dei poliziotti della Volante, è stato denunciato.  Stessa sorte è toccata a V.L., milanese classe 1977 che nel reparto di elettronica aveva tentato di occultare nella propria giacca un cavo USB e delle cuffie auricolari per poi dirigersi frettolosamente verso l’uscita senza pagare.  Infine intorno alle  di ieri è stato richiesto l’intervento della Volante al “Bennet” perché una persona, conosciuta come dedita a mendicare nei pressi del Centro Commerciale, aveva poco prima nascosto  all’interno del giaccone tre confezioni di cibo ed un paio di occhiali rubati  dagli scaffali. Anche quest’ultimo è stato  accompagnato negli Uffici della Questura e denunciato.