Predoni scatenati: dopo le razzie si pensa alle ronde notturne a Mandello

Predoni scatenati sul Lago

Ancora «topi d’appartamento» sul lago, dopo i colpi che c’erano stati  nelle scorse settimane a Rongio Il paes e è tornato ad essere vittima di furti durante la scorsa settimana. I malviventi sono entrati nella casa di don Donato e don Stefano, ma il bottino maggiore lo hanno portato via dalla sede delle Penne Nere, di fianco alla stazione. Qui hanno rubato pochi euro che si trovavano in uno scarpone, 5 medaglie d’oro appartenute ad alcuni reduci, un paio di salami e qualche bottiglia di vino

E non è finita qui

Anche a Somana sempre a inizio settimana i ladri hanno tentato di mettere a segno dei colpi che fortunatamente sono andati a vuoto. Una Caporetto insomma.

Il sindaco pensa alle ronde

Lo scorso anno anno fa la Polizia Locale aveva cercato di far fronte al problema con alcuni turni straordinari notturni. “Stiamo pensando di  riportare la polizia locale a fare la ronda notturna” spiega amareggiato il sindaco Riccardo Fasoli che però non nasconde i problemi. “Purtroppo siamo sotto organico”.

Leggi anche:  Sicurezza in appartamento, attenzione ai simboli sui citofoni

Tutti i particolari sul Giornale di Lecco in edicola da lunedì 19 marzo. Da pc clicca qui per la versione sfogliabile, mentre sul tuo cellulare cerca e scarica la app “Giornale di Lecco” dallo store.