Una petizione per preservare il ponte di Brivio. A seguito della chiusura del ponte San Michele di Paderno d’Adda, e quindi ad un aumento del traffico, sabato in tarda mattinata il sindaco cisanese Andrea Previtali ha lanciato la petizione.

Il ponte di Brivio simbolo del territorio

Il sindaco Andrea Previtali vuole preservare il ponte di Brivio. E per questo ha lanciato una petizione per chiedere la realizzazione del nuovo ponte sull’Adda. Con delibera di Giunta di giovedì 20 settembre l’Amministrazione cisanese dunque ha deciso di raccogliere firme a sostegno della costruzione di un manufatto sul fiume Adda. Un manufatto infatti che vada a sostituire nelle funzioni il ponte di Brivio. Il nuovo ponte dovrebbe collegare località Boschetto di Villa d’Adda ad Arlate, frazione di Calco. Tuttavia il progetto era già programmato negli scorsi anni dalle Province di Lecco e di Bergamo attraverso i loro Ptcp.

La tutela del territorio

«E’ necessario preservare il ponte centenario, simbolo del nostro territorio. Simbolo che tuttavia potrebbe diventare attrazione turistica con accesso ciclo pedonale. Riteniamo infatti che si debba procedere alla realizzazione di un nuovo manufatto che tenga conto dell’attuale e futura viabilità» spiega il primo cittadino. Già in passato Previtali aveva chiesto chiarimenti sulle misure restrittive per il transito dei mezzi pesante ma le risposte furono insufficienti. Tuttavia senza perdersi d’animo, dopo i fatti di Genova, scrisse al Governo. Ora il ponte di competenza di entrambe le Province è stato inserito tra i manufatti che richiedono interventi urgenti ed indifferibili.

Leggi anche:  Punto Scarpe Ravasio: weekend di festa per i 60 anni

Una petizione che unisce

«Per questa petizione non ci sono dunque colori politici o confini comunali. Tutti insieme possiamo e dobbiamo far sentire la nostra voce. Per i nostri figli e per il loro futuro quindi, per tutti noi e per il nostro territorio» continua il sindaco.

Invito ad altre amministrazioni

Lunedì Previtali contatterà altre amministrazioni affinché i loro cittadini possano recarsi in Comune a firmare per la petizione. I comuni interpellati, con la speranza dunque che aderiscano, sono: Ambivere, Airuno, Barzana, Brivio, Calco, Calusco d’Adda, Caprino Bergamasco, Pontida, Ambivere, Mapello, Villa d’Adda, Carvico, Calolziocorte, Calusco, Carenno, Imbersago, Mapello, Monte Marenzo, Olgiate Molgora, Paderno d’Adda, Palazzago, Robbiate, Terno d’isola, Torre de’ Busi, Villa d’Adda. Per firmare la petizione ci si può recare presso gli uffici dei comuni aderenti oppure accedere online al link .