AGGIORNAMENTO 19.45 Buone notizie per i cittadini briviesi che erano stati sfollati precauzionalmente a causa della fuga di gas. Il sindaco Federico Airoldi ha fatto infatti sapere che tutti possono fare rientro   a casa. Anche i militari della locale Caserma erano stato allontanati dalla struttura. Al momento quindi tecnici, forze dell’ordine  e Amministrazione hanno valutato che non ci sono più pericoli per la popolazione.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 18.15 Proseguono speditamente i lavori per la sistemazione della tubatura a Brivio. Dopo la fuga di gas che ha destato non poco allarme gli addetti ai lavori stanno tentando di risolvere la situazione il più velocemente possibile. Nonostante l’impegno l’apertura della strada avverrà intorno alle 22. Un disagio incredibile per i tanti automobilisti che al momento sono bloccati in coda. La situazione viabilistica è decisamente critica con rallentamenti e incolonnamenti che partono dalla Bergamasca e arrivano sino al Calolziese.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 17 la fuga di gas avvenuta a Brivio sta creando il caos in tutta la zona con pesanti ripercussioni sulla viabilità su entrambe le sponde del fiume Adda. Si registrano pesanti code anche nella Bergamasca a Cisano e Pontida. Intanto purtroppo sembra che la sia situazione non possa essere risolta in tempi brevi. Gli operai sono al lavoro per creare un bypass sulla tubatura. Si stima che l’intervento durerà almeno 8 ore.

Leggi anche:  Ponte di Paderno, vertice in prefettura stop ai camion super pesanti anche a Brivio

Chiusa in entrambi i sensi di marcia la Statale a Brivio per una pericolosa fuga di gas.

Fuga di gas, traffico bloccato e code interminabili

E’ stato chiuso in questi minuti al traffico un tratto di 500 m di strada Statale a causa di una grossa fuga di gas. All’origine della fuga, la rottura di un tubo causato dai lavori in corso sul marciapiede nei pressi della stazione dei carabinieri di Brivio. In pochissimo tempo, il fortissimo odore di gas si è diffuso in tutta la zona. Sul posto sono giunti immediatamente i Vigili del Fuoco del distaccamento di Merate che hanno fatto evacuare l’oratorio, la casa di riposo e la stazione dei Carabinieri. A causa dell’improvvisa chiusura della Statale il traffico è andato in tilt. E lunghe code di auto e mezzi pesanti si sono formate in entrambe le direzioni di marcia, soprattutto in via Como e via Dante Alighieri.