Non reggeva più una situazione che lo schiacciava, un mondo fatto di disagio, malessere, di buio. Era entrato in un tunnel di autodistruzione dal quale non riusciva a uscire tanto che aveva anche pensati di farla finita gettandosi dal ponte di Paderno. Ma ora è rinato ed il merito è degli angeli in tuta rossa, i City angels di Lecco che raccontano una storia, che soprattutto in quest periodo, con l’avvicinarsi delle feste, può e deve essere un segno di speranza per tutti.

Papà voleva farla finita gettandosi dal ponte di Paderno: è rinato grazie agli “Angeli”

E’ la storia di un marito e di un padre quella che raccontano i City angels di Lecco. Di un uomo che se oggi è qui, e guarda al futuro con ottimismo, è soprattutto grazie alla forza dei volontari che si sono presi di lui quando ha manifestato l’intenzione di togliersi la vita compiendo un gesto plateale dal Ponte di Paderno.

CLICCA QUI PER CONOSCERE I PICCOLI GRANDI GESTI EROICI DEI CITY ANGELS

Leggi anche:  Tentata estorsione in discoteca: gli rubano il cellulare e vogliono 100 euro per restituirlo

“Lo abbiamo sostenuto e gli abbiamo portato fortuna perché ora ha trovato un lavoro in prova, dopo una settimana gli hanno proposto un contratto a tempo determinato di un anno ed ora si sta cercando un monolocale in affitto” raccontano ora i City angels. “Il rapporto con la ex ed i figli é diventato più dignitoso e ci ha ringraziato perché quando voleva farla finita gli abbiamo dato la speranza e la forza di non buttarsi. Un’altra storia finita bene che ci da entusiasmo e gratifica i nostri sforzi”.

Tanti “lieto fine”

Una storia, come ben detto dai volontari, che si aggiunge ai tanti “lieto fine” ottenuti grazie agli angeli lecchesi che quotidianamente si impegnano per aiutare concretamente gli ultimi, i dimenticati. Come hanno fatto ieri sera:  sfidando il freddo e la pioggia, hanno cenato cucinato per i senza tetto della Piccola e hanno cenato poi con loro. E hanno anche “convinto babbo natale” a portare i doni ai clochard lecchesi.