Non c’è pace, ancora scarichi e schiuma nel lago. A denunciare la situazione, con tanto di immagini e video, questa mattina è stato il consigliere provinciale Stefano Simonetti.

Pubblicato da Stefano Simonetti su Lunedì 8 aprile 2019

Schiuma nel lago

La zona incriminata è quella tra Olginate e Calolziocorte. “Questa mattina, lunedì 8 aprile 2019, sono stato chiamato da alcuni pescatori della Fipsas che mi segnalavano, ancora un volta, la presenza di schiuma anomala nel lago di Oginate” racconta Simonetti. “Mi sono immediatamente recato sul posto, ovvero sulla sponda  calolziese  ho potuto appurare con i miei occhi, come per altro avevo fatto già l’altra settimana, che in quel punto, ovvero alla fine della strada che giunge a lago a fianco della cartiera, esistono ben tre scarichi”.

Gli scarichi

“Il primo scarico – prosegue Simonetti – emetteva acqua apparentemente pulita. Il secondo era bagnato, segno inequivocabile  che aveva da poco immesso qualcosa in acqua, ma non era attivo al momento del mio sopralluogo. Dal terzoinfine  fuorisuciva la schiuma che poi è finita nel lago”. Una situazione che, a detta dei pescatori e dello stesso Simonetti, è quantomeno anomala.

Leggi anche:  Tentato omicidio di Pasquetta, fermato il sospetto


“Tolleranza zero per chi inquina”

“Avevo già segnalato tutto questo alla Polizia Provinciale e tornerò a farlo. Non solo ma informerò anche la Procura di Lecco. Se qualcuno  vuole far credere che tutto ciò sia  normale si sbaglia di grosso. Io non ci sto. I pescatori non ci stanno. I cittadini non ci stanno. Andrò fino in fondo perchè è necessaria tolleranza zero nei confronti di chi inquina il nostro lago”.