Nel pomeriggio di ieri, giovedì, i carabinieri della stazione di Villa d’Almè hanno arrestato un ragazzo italiano incensurato di 19 anni. L’accusa è spaccio di marijuana.

Lo spaccio di marijuana in garage

L’indagine era partita sulla base si alcune segnalazioni di cittadini della zona che avevano notato numerosi via vai di ragazzi, nei pomeriggi e nelle serate, nei pressi del garage dell’abitazione in cui il ragazzo – che si è appena diplomato – vive con i genitori. I militari hanno quindi proceduto alla perquisizione domiciliare della casa non rinvenendo però sostanza stupefacente.

Nel boschetto 1,15 etti  di erba

Messo alle strette, il ragazzo ha condotto spontaneamente i militari in un bosco vicino casa dove aveva precedentemente nascosto una busta sigillata contenente 115 grammi circa di marijuana. Una vera e propria attività “imprenditoriale” quella messa in piedi dal ragazzo secondo gli inquirenti, che fruttava sul mercato circa 10 euro al grammo. Il 19enne è stato arrestato: si trova ristretto nella sua abitazione in attesa dell’interrogatorio di convalida.

Leggi anche:  Strada chiusa per incidente nella frazione Galgiana a Casatenovo

TORNA ALLA HOME